Lega Pro. Calcio e innovazione: nuova collaborazione con la George Washington University

Firenze, 3 maggio 2020- La Lega Pro continua un percorso incentrato sull’innovazione e lo fa con una nuova tappa internazionale grazie ad un accordo con una Università americana, la George Washington University.

I primi che collaboreranno con la Lega Pro, infatti, sono proprio gli studenti della George Washington University, il cui master in Sport Management è classificato come il quinto a livello mondiale nella classifica dei master di settore redatta da Sportbusiness. Il team dell’Università americana produrrà una tesi di ricerca sull’innovazione sportiva, sotto la supervisione di N3XT Sports, partner della Lega Pro.

Lo studio ha l’obiettivo di indagare i futuri sviluppi tecnologici e commerciali. “Il lavoro, che sarà ultimato e che pubblicheremo a luglio – spiega Paolo Carito, responsabile sviluppo strategico, marketing e commerciale Lega Pro- determinerà come la Lega Pro possa diventare un ”laboratorio” oltre che di formazione, anche di tecnologia e innovazione destinato a offrire servizi ai propri club. Il report analizzerà quali sono le tecnologie che potranno essere implementate dai club con il minor rapporto costi/benefici e su quali servizi/prodotti la ricerca si debba concentrare. Vogliamo mettere a disposizione dei nostri club, nuovi strumenti e mezzi per implementare il processo di innovazione che una società sportiva moderna deve governare per competere sul mercato”.

La Dottoressa Delpy Neirotti, direttrice del Master della GWU, con le sue parole sottolinea l’importanza del progetto: “È un onore lavorare con Lega Pro e N3XT Sports. La ricerca consentira’ ai nostri studenti di trasformare la teoria in pratica.”

Condividi