L’Eccellenza riparte col botto, a Brusciano Mariglianese e Audax Cervinara promettono gol e spettacolo

Dopo 181 giorni riparte il campionato di Eccellenza, cambia il format fra squadre che rinunciano alla ripartenze e squadre che provano a dare un calcio al Covid. Il Covid, lo stesso nemico invisibile che ha ridotto l’organico delle squadre di Eccellenza portando alla formazione di diversi gironi, per l’esattezza 5 gironi con 3 raggruppamenti formati da 6 squadre e due da 5. Il regolamento parla chiaro, ai playoff le prime 3 di ogni girone più la migliore quarta. Per l’accesso alla D si passa per playoff ridotti, quarti di finale e due semifinali che si sostituiscono alle finali, le vincenti accedono alla massima serie dilettantistica. Il girone D si apre con u super match, forse la sfida fra le due favorite di questo girone e della categoria intera.  Allo stadio Comunale di Brusciano va in scena Mariglianese-Audax Cervinara, sfida delicatissima e piena di spettacolo. Delicata chiaramente per entrambe le formazioni, visto che si è ripreso ad allenarsi da due settimane circa, dopo 5 mesi di assenza dai campi. Spettacolo però che rimane assicurato, vista la grande qualità delle due rose. Iniziamo prendendo in analisi la Mariglianese, la squadra allenata da mister Sanchez viaggiava prima della sosta ad un ritmo blando, due pareggi e una vittoria nelle 3 sfide giocate. Il DS Stilietti ha fatto la voce grossa anche nella sessione pre-ripartenza, andando a rafforzare una squadra di grande livello. Tra i pali il giovane ma di grande qualità Adiletta, reduce da ottime annate alla Palmese. In difesa Falco e Graziano fanno la voce grossa, ma la colonna lì dietro per Sanchez si chiama Massimiliano De Angelis, tanta esperienza e qualità. A centrocampo le lunghe e veloci leve di Adriano Barbarisi, la fine qualità di Felice Gaetano e di Michele Peluso, quest’ultimo in prestito all’Afragolese nella prima parte di stagione. In avanti la qualità di Achille Aracri e il killer instinct di Alessandro Malafronte, che in questa categoria fa parlare il pallottoliere dei gol per lui. Audax Cervinara che prima della sosta era guidata da Pasquale Ferraro, tecnico che in una uscita aveva distrutto il Casoria per 5-1. Poi il ribaltone, fuori Ferraro e dentro Mario Di Nola e il rientrante diesse Vitaglione. I pali sono affidati alle doti di Giuseppe Buzzo, in prestito dalla Paganese. In difesa subito tanta qualità, il tenace Iovinella con Simone Cioffi adattati a terzini, al centro comandano due giocatori che in questa categoria fanno davvero la differenza, Giuseppe Calabrese e Antonio Guarro. In mezzo al campo tutta la qualità di Marco Colarusso, la gamba veloce di Di Ruocco e le qualità di Marco Petrone, pallino di Gaetano Auteri in C. In attacco due nomi ma tanti gol assicurati, Alessio Befi e Daniele Farriciello, due che non hanno bisogno di presentazioni. Occhio dunque alla sfida tra bomber, Befi e Farriciello da una parte e Aracri e Malafronte dall’altra. La coppia gol di Di Nola viene a 5 gol in due in una partita giocata, 3 marcature per Befi e una per Farriciello. Aracri e Malafronte con lo stesso bottino, ma realizzato in tre sfide, 3 reti per Malafronte e una per Aracri. La sfida sarà diretta da Fabio Della Corte di Napoli, con lui gli assistenti Gianluca Nocera di Nocera Inferiore e Antonio Russo di Torre del Greco. Start alle ore 16.