Juventus-Napoli 5-6. Dopo 120′ Rafael regala la Supercoppa agli azzurri

Arriva la decima coppa per mister Rafa Benitez ed arriva, soprattutto, il riscatto per quell’amara Supercoppa Italiana del 2012. √à stata una partita che ha deluso le aspettative di spettacolo e di ritmo, cosa prevedibile vista la programmazione a metà campionato. Il Napoli ha compromesso il primo tempo con un errore difensivo e corale di Koulibaly e Albiol che hanno passato la palla a Tevez (5¬∞ minuto). L’argentino con la freddezza del campiona avanza e batte Rafael facendogli passare la palla in mezzo alle gambe. C’è subito la reazione azzurra, con varie occasioni terminate però oltre lo specchio di porta. La palla gol più netta è stata di Hamsik, con Buffon graziato solo dal palo. Nel secondo tempo i ritmi continuano ad essere blandi. Tattica ben accettata dalla Juventus in vantaggio che non vuole esporsi a contropiedi napoletani, da sempre, micidiali. Una grande occasione, però, di Callejon che termina però oltre la linea di fondo cambia l’inerzia della partita. Il Napoli comincia a dominare dal centrocampo in su. De Guzman sulla fascia sinistra riesce a completare una grandiosa progressione e a servire l’assist perfetto per la testa di Higuain che batte Buffon, questa volta. √à il 68¬∞. I minuti restanti si alternano tra pressione azzurra in cerca del raddoppio per assicurarsi il trofeo e assolto juventino, per non andare ai supplementari. Al 90¬∞ è ancora parità assoluta. Il primo tempo supplementare scorre tra i brividi per i tifosi azzurri con il Napoli che si stringe in difesa ad arginare il presidio bianconero. Il secondo tempo, invece, gela sin all’inizio gli azzurri, che prendono il gol del raddoppio, sempre Tevez, al 106¬∞ minuto. Il Napoli non ci sta nonostante la pressione degli uomini di Allegri sia asfissiante. Al 118¬∞ ancora grazie ad Higuain il Napoli riagguanta il risultato beffando la Juventus. La lotteria dei rigori prosegue nella parità, sono infatti speculari gli sbagli e i rigori trasformati. Fino al 9¬∞ rigore. L’ultimo a tirare è Koulibaly per il Napoli: palo interno e rete. Per la Juventus c’è Padoin: tiro, Rafael sembra battuto ma con il braccio di richiamo l’estremo difensore azzurro devia il tiro del bianconero fuori la porta. √à vittoria per il Napoli!
Il Napoli riscatta la sconfitta, riscatta la delusione dei tifosi per le defaiance del campionato, riscatta la qualificazione persa nei preliminari di Champios League. Arriva la seconda Supercoppa dopo quella del 1990. Arriva la decima coppa per il Re delle Finali. Infatti è il secondo trofeo vinto dagli azzurri nella prima stagione e mezzo di gestione da parte Rafael Benitez.

Cristina Mariano