Juventus. Conte: “Le vittorie non nascono dall’oggi al domani”

Fallimento? Fallimento di cosa? Che non abbiamo vinto la Champions League? Se quello era l’obiettivo stagionale, allora e’ un fallimento. In effetti l’avevo messo come obiettivo principale la vittoria della Champions, avevo parlato di triplete‚Ķ. Antonio Conte, tra sarcasmo e amarezza, torna sull’eliminazione per mano del Galatasaray. Il tecnico bianconero ammette che potevamo sicuramente fare un percorso piu’ lungo ma ricorda: abbiamo fatto un miracolo a tornare protagonisti in Italia dopo due settimi posti. E l’anno scorso siamo arrivati ai quarti di finale in Champions, eliminati dal Bayern Monaco. Quest’anno il cammino e’ stato all’inizio non buono e ci ha pregiudicato. Ma ci vuole tempo, chi pensa che le vittorie nascono dall’oggi al domani significa che non ha mai vinto in vita sua. C’e’ un percorso da seguire, fatto di lavoro, di cadute. Conte e’ pero’ sicuro che la Juve si riprendera’. Non e’ la prima volta che siamo caduti sul campo, quest’anno anzi abbiamo incassato due sconfitte di fila per la prima volta nella mia gestione ‚Äì il riferimento ai ko con Real e Fiorentina ‚Äì Si sa che si puo’ vincere e si puo’ perdere, bisogna essere preparati e dovremo essere bravi a rialzarci anche questa volta. Forse ‚Äì aggiunge ‚Äì il destino ci ha riservato questo per mandarci dei messaggi. Quando ci sono le cadute, bisogna capire dove si puo’ migliorare. (italpress.com)