Juventus. Buffon torna a casa: “Szczesny mi ha offerto la 1, prenderò il 77”

“Dopo un anno di lontananza da Torino, Gianluigi Buffon ritorna alla Juventus, siglando un accordo sino al 30 giugno 2020. Era il 19 maggio 2018. Quel giorno avevamo tutti, Gigi per primo, gli occhi gonfi di lacrime, nel salutare quello che per noi è stato più di un Capitano: è stato una leggenda, un simbolo. Probabilmente ognuno di noi sperava, e in fondo sapeva, che quel filo che ci ha unito per cos√¨ tanti anni non era destinato a spezzarsi. Cos√¨ sarà”.

Con queste parole la Juventus ha accolto Gigi Buffon al suo ritorno in bianconero ad appena un anno dall’addio per il PSG. Il portiere ha cos√¨ commentato il suo come back: “Sono tornato alla Juventus non per prendere qualcosa ma per dare qualcosa. Un ritorno incredibile sono la testimonianza che nella vita può accadere di tutto. Ho parlato con Szczesny che mi ha offerto il numero uno, Chiellini mi ha offerto la fascia di capitano ma non sono tornato per prendere qualcosa. Sono stati gentilissimi, ma ho rifiutato. Prenderò il numero 77 che avevo a Parma”. – Buffon ritorverà in squadra Cristiano Ronaldo – “Contro di lui ho sofferto molto e molte volte ma ora spero di poter gioire assieme a lui. √à un regalo che mi sono fatto, che mi hanno fatto, al presidente Agnelli non è nemmeno servito convincermi”. – Mentre su Sarri e sulla prossima stagione – “√à una persona molto intelligente, in conferenza stampa mi ha fatto una bellissima impressione. Faccio le nozze d’argento con il calcio ad alto livello, è un bel traguardo. Potrei vincere il decimo scudetto con la Juventus, la settima Supercoppa, sarebbe per me importante superare il record di presenze in Serie A”.