Juventus. Allegri alza la guardia: “Col Sassuolo sempre vita difficile”

“Domani c’è il Sassuolo, una squadra che negli ultimi anni ci ha sempre reso la vita difficile con partite combattute. Per noi questa è una partita importante, vogliamo i tre punti”. Dopo la pausa per gli impegni della Nazionale, la Juventus è pronta a rituffarsi nel campionato dove domani affronterà al J-Stadium il Sassuolo di Eusebio di Francesco, una squadra tra quelle più in forma in Serie A, sottolinea il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, come dimostrato dalla qualificazione alla fase a giorni dell’Europa League.

“Sono una realtà del calcio italiano e quest’anno hanno la possibilità di cimentarsi in Europa, gli auguro tutto il meglio perch√© sono legato alla società e farò il tifo per loro – prosegue il tecnico livornese nella conferenza stampa della vigilia -. Per noi comincia un ciclo di sette gare di cui 5 di campionato, e tutti hanno la possibilità in queste partite di giocare, per mantenere alta l’intensità giocando ogni tre giorni è impossibile con gli stessi elementi”.

Sulla squadra a disposizione Allegri spiega: “Ci siamo trovati tutti assieme il primo agosto e il 28 sono ripartiti tutti i nuovi con le nazionali. Alves è arrivato ieri, oggi Cuadrado, speriamo di averlo a disposizione per domani. Avere una rosa cos√¨ mi permette di far recuperare energie fisiche e mentali che sono importanti in una stagione cos√¨ lunga”. Per quanto riguarda la formazione da schierare contro gli emiliani, Allegri spiega: “Domani giocherà Lichtsteiner, ho fatto la scelta tecnica di lasciarlo fuori dalla lista Champions perch√© ho 3 giocatori in quel ruolo ma rimane un giocatore importante per la Juve.Barzagli e Dani Alves non giocano. Cuadrado sta facendo i documenti e, se tutto è regolare, sarà a disposizione”.

L’allenatore campione d’Italia non si sbilancia su chi partirà titolare in attacco, ma ammette: “Higuain ha buone possibilità di giocare”. Mentre sul centrocampo e la questione dei cambi, aggiunge: “Ho giocatori che mi permettono di cambiare, non lo si fa dall’oggi al domani ma nel corso dell’anno ci possono essere dei cambiamenti. Il mercato è chiuso, i centrocampisti a disposizioni sono 6 più Marchisio che sta recuperando, pensiamo a farlo rientrare e di metterlo in condizione di giocare, non si devono abbreviare i tempi anche perch√© nei post-crociato si rischiano sempre problematiche muscolari”.

Tra le note positive di questo inizio di stagione il tedesco Khedira: “Ora sta bene, ha iniziato bene il campionato. E’ un giocatore di spessore che non scopriamo ora. Quando è in buone condizioni dentro la partita si sente”.

Condividi