Juve Stabia. Vespe cadono al Curcio, al Picerno basta Reginaldo

Che vittoria per la Leonessa, che al “Curcio”, grazie a una perla di Reginaldo e a una grande prova di squadra, batte la Juve Stabia 1-0 e sale a 39 punti in classifica, nelle zone nobili del girone C. Una partita davvero perfetta per la squadra allenata da mister Colucci, davanti a un “Curcio” pieno nel rispetto delle vigenti normative. Ci pensa Reginaldo – sesta rete per lui con la maglia rossoblù – a piegare la Juve Stabia. Picerno che subisce solo nei primi 10′, poi sempre partita in pugno e comando del gioco.

LA CRONACA – Dopo 9′ ci prova Vanacore, botta dall’interno dell’area ma sulla sua traiettoria De Cristofaro prende la palla in pieno. Reazione della Juve Stabia, con Stoppa che impegna Viscovo al 14′, deviazione in corner. E’ decisivo Viscovo due volte da corner, prima su Eusepi e poi su G. Esposito, applausi per lui. Al 20′ De Ciancio per Reginaldo che con una finta supera Caldore per il tu per tu con Dini, ma viene bloccato da Caldore che si becca il giallo. Punizione dai 20 metri, sulla palla Dettori, leggera deviazione della barriera e palla sulla traversa.

E’ straordinaria l’elegante chiusura di Garcia Rodriguez al 33′ su Eusepi lanciato a rete. C’è il gol di Vanacore al 35′, ma viene segnalato un fuorigioco dubbio. Al 41′ lunga azione del Picerno padrone del campo, cross di Esposito dalla sinistra e Esposito G. anticipa Reginaldo pronto alla deviazione. Al 43′ dai 20 metri, centralmente, punizione per la Juve Stabia dopo il fallo di De Franco su Stoppa. Sulla battuta va quest’ultimo, palla sulla barriera e Picerno che libera senza problemi e riparte con Guerra, che calcia con potenza, palla di poco fuori.

Nella ripresa al 10′ Reginaldo per Dettori, giocata di Esposito che trova spazio a sinistra, palla in mezzo ma Dini è decisivo a salvare i suoi. E’ il preludio al gol che arriva al 14′, splendidamente: dietro la giocano Garcia Rodriguez per De Franco, bravissimo a lanciare De Cristofaro in area che vede l’arrivo in corsa di Reginaldo che di piatto riesce in un gol straordinario. Standing ovation per lui, 1-0 per la Leonessa. Al 22′ il neo entrato Gerardi è bravissimo sulla sinistra, palla in area e tiro finale di Reginaldo su assist di De Cristofaro, smorzato da Dell’Orfanello.

Altro gol annullato al Picerno, a Gerardi, al 30′, per un fuorigioco. Dettori in mezzo al campo vive la sua seconda giovinezza ed è praticamente perfetto, Colucci concede la standing ovation a un Reginaldo a 9′ dal termine. Picerno che in contropiede più volta sfiora il raddoppio, e Juve Stabia che anche nei 4′ finali di recupero non impensierisce Viscovo. Così la Leonessa festeggia e raccoglie meritati applausi.

IL TABELLINO

PICERNO (4-4-2): Viscovo, De Franco, Rodriguez, Vanacore, Guerra (1′ st Setola), De Ciancio, De Cristofaro (36′ st Viviani), Dettori, Esposito (26′ st Allegretto), Parigi (20′ st Gerardi), Reginaldo (36′ st Vivacqua). A disp. Albertazzi, Finizio, Ferrani, Pitarresi, Alcides Dias, Carrà, Di Dio. All. Colucci

JUVE STABIA (4-2-3-1): Dini, Esposito G. (31′ st Evacuo), Troest, Caldore, Dell’Orfanello, Altobelli, Scaccabarozzi (20′ st De Silvestro), Ceccarelli (20′ st Schiavi), Stoppa, Bentivegna (1′ st Davì), Eusepi (1′ st Della Pietra). A disp. Russo, Pozzer, Peluso, Panico, Tonucci, Erradi, Guarracino. All.Sottili

ARBITRO: Caldera di Como (Porcheddu di Oristano-Minafra di Roma 2, IV° Ufficiale: Torreggiani di Civitavecchia)
RETI: 14′ st Reginaldo (P)
NOTE: Spettatori 482 (di cui 79 ospiti). Incasso: 3.292,00 €. Ammoniti: Caldore, Eusepi (J), Vanacore (P). Recupero: 0′ pt, 4′ st. Corner: 5-4.