Juve Stabia. Sfatato il tabù trasferta, marted√¨ si torna in campo

Finalmente sono arrivati i primi tre punti per la Juve Stabia, frutto della meritatissima vittoria in terra veneta contro il Cittadella. Vespe che, in linea con le ultime uscite ufficiali, hanno fatto vedere un buon gioco, palesando però ancora gli stessi difetti: l’imprecisione sotto porta, concedendo troppe occasioni nel finale di gara alla formazione locale.

La Juve Stabia torna al successo fuori casa dopo otto mesi, dopo ventiquattro incontri lontano dal Menti, le vespe riescono a chiudere lo score senza subire reti al passivo. Braglia aveva chiesto una prestazione di carattere ai suoi: i gialloblù non hanno tradito le attese, mettendo sotto il Cittadella sin dai primi minuti e costruendo un gran numero di palle gol sprecate da Sowe e Di Carmine, soprattutto nella prima frazione di gioco.

Nella ripresa, la retroguardia stabiese ha subito l’offensiva del Cittadella solo nel finale, concedendo qualche occasione di troppo agli avversari, ma gli amaranto sulla loro strada hanno trovato l’esperto Alex Calderoni tra i pali che in due occasioni è stato super a salvare il risultato con due bellissimi interventi.

Ormai sembra certo, passate le fatidiche prime cinque giornate, la squadra sta trovando il suo equilibrio con il nuovo modulo (il 4-2-3-1, ndr) e gli uomini chiave che Braglia intende adottare stanno iniziando a venir fuori. √à cominciato da ieri il campionato delle vespe ma ora non c’è tempo di godere di questa vittoria perchè marted√¨ è subito in programma un’altra battaglia, contro il Lanciano, rivelazione di questo inizio di stagione. Dopo il primo successo in trasferta la Juve Stabia vuole proseguire nel suo trend, centrando anche la prima vittoria davanti ai suoi tifosi, per conquistare altri tre punti e certificare definitivamente la risalita il classifica del team stabiese.

Gianluca Brancati

Condividi