Juve Poggiomarino. Le ragioni dell’ammutinamento contro il Galazia Maddalonese

Dopo la notizia che abbiamo diffuso nel pomeriggio (clicca qui), i calciatori della Juve Poggiomarino provano a chiarire la mancata presenza nella gara della nona giornata contro il Galazia Maddalonese.

“La squadra della Juve Poggiomarino non è scesa in campo oggi perdendo a tavolino contro la Maddalonese, poich√© la stessa ha perso la fiducia nei confronti del presidente Francesco Corcione, il quale venti giorni fa strinse la mano all’allenatore Giovanni Masecchia dicendo che da quel momento era lui che garantiva i rimborsi a tutti i giocatori, come è vero che il mese di settembre è stato pagato dal direttore Orefice Giovanni.


A partire dal mese di ottobre ne avrebbe risposto lui. Da precisare poi che c’erano ancora da dare il rimborso al massaggiatore, al preparatore dei portieri ed a sette giocatori, che dovevano essere garantiti sempre da Corcione. Dopo venti giorni tutto questo non è avvenuto ed alla telefonata fattagli dal capitano gli ha risposto che non c’era ed era fuori, e fino a venerdi non è stato reperibile.
Solo questa mattina il presidente ha telefonato al mister dicendogli che lui i rimborsi li avrebbe pagati la prossima settimana e che la squadra doveva scendere in campo. Il mister ha chiamato tutti i calciatori, riferendogli il contenuto della telefonata, ma questi hanno detto di no poiché hanno perso la fiducia nei confronti del presidente.
Condividi