Italia- Spagna Femminile 1-1. Pareggio convincente in vista di Euro2022 per le Azzurre, a Bergamaschi risponde Alexia

Da Castel di Sangro si chiude la preparazione pre  Europeo, questo il racconto di Italia-Spagna Femminile, Amichevole, ultimo test prima dei prossimi Europei. Le azzurre allenate da Bertolini, concludono con questa amichevole a Castel di Sangro contro la Spagna, il loro percorso di preparazione per i prossimi Europei che si terranno in Inghilterra. Le azzurre partiranno il 4 Luglio per raggiungere Blackburn cittadina che ospiterà il loro quartier generale durante la competizione. Tre precedenti tra le due Nazionale, tutto in equilibrio con una vittoria a testa e un pari. Incontro difficile per la forza di una Spagna che è ormai pronta a fare scorpacciata di trofei internazionali, manca Jenny Hermoso ma non il Pallone d’Oro, l’elegantissima eccellenza del centrocampo Alexia Putellas. Dirige la kosovara Sabina Bolic.

La partita

Partita con il solito tema tattico, possesso ipnotico Spagna con le Azzurre che tengono botta e scappano via in ripartenza. Prima occasione con il lancio di Ona a trovare Garcia che la graffia quanto basta per andare in porta, accomoda in angolo Giuliani attenta. Un giro di lancette più tardi ancora Spagna, ancora Ona che al vertice dell’area approfitta dello spazio e offre ad Alexia un pallone perfetto, il numero 14 mette di centimetri a lato. Prova a crescere di tono la nostra Nazionale, poco cambia nel complesso della gara. Bonmati sfrutta il cambio gioco di Alexia e offre  a Caldentei la conclusione, tiro deviato che prende uno s trano effetto e rischia di soprendere Giuliani. Si inizia ad alzare il ritmo delle Azzurre, i movimenti di Girelli che poi apre su Bonansea aria per il gioco della Nazionale di Bertolini.  Finisce la prima frazione a Castel di Sangro, Italia che soffre ma tiene botta contro la solita dominante Spagna.

Ripresa a sopresa e cambio di canovaccio tattico, subito Italia avanti con il duetto tra Bergamaschi e la neoentrata Giacinti con la prima al cross, rimpallato e palla in angolo. Angolo dalla quale Giugliano va al cross, blocco regolare di Giacinti e Girelli ad aprire spazio per Bergamaschi, piattone volante e palla in buca d’angolo e Italia avanti quasi a sorpresa. Risposta immediata della Spagna affidata alla giocata di Alexia, doppio tunnel praticamente con uno stop e tiro a botta sicura, uscita preziosa nel traffico di Giuliani sempre perfetta a rimpallare e salvare. Ancora Spagna, cross di Ivana messo fuori sui piedi di Guijarro che ci prova di prima al volo, con la punta delle dita vola Giuliani che la manda sulla traversa, si salva ancora l’Italia. Pressing iberico premiato al minuto 67, cross di Caldentei attaccato alla perfezione da Alexia che di testa anticipa sul tempo Bartoli, pari Spagna. Momento di stacca almeno dalle occasioni, Italia che viene meglio su dalle parti delle Spagnole.

Finisce 1-1 con ls Spagna che rimonta le Azzurre, Azzurre che si dimostrano pronte a stupire in Inghilterra.

 

Italia : Giuliani; Di Guglielmo, Linari, Bartoli, Boattin; Cernoia(54’Galli), Giugliano(73’Rosucci), Caruso(46’Simonetti); Bergamaschi(75’Lenzini), Girelli(54’Piemonte), Bonansea(46’Giacinti). Ct. Bertolini.

Spagna: Panos, Hernandez, Conca(75’Del Castillo), Oliver(75’Guerrero), Rodriguez(63’Cardona), Gutierrez(63’Aleixandri), Garcia-Villamil,Putellas, Elouhabi(63’Carmona), Cebrian(46’Ivana), Cordoba. Ct. Vilda.

Ammonite-

Espulse-