Ischia-Maddalonese 3-1. Granata cadono nella ripresa, vittoria per i gialloblù

Una Maddalonese falcidiata dagli infortuni torna senza punti dall’isola nonostante almeno un’ora di gioco disputata alla pari con la più quotata formazione di casa che, grazie alla vittoria, si rilancia in chiave playoff. Una partita che la formazione di mister Valerio ha quasi dominato nella prima frazione di gioco senza poi poter rimediare ai tre cambi forzati arrivati in cinquanta minuti.

Tantissima paura per il portiere Cerreto vittima, al ventesimo minuto, di un bruttissimo scontro di gioco con De Luise. L’estremo difensore è stato condotto nel locale ospedale per dei controlli che hanno riportato una frattura alla mandibola. Per fortuna nessuna altra complicazione anche se al “Mazzella” si sono registrati minuti di sgomento.

L’Ischia incassa i tre punti sfruttando ogni singolo errore degli avversari grazie anche alle prestazioni da incorniciare di Castagna, Sogliuzzo e De Luise, solisti ancora una volta decisivi. Nelle fila della Maddalonese prove di caratura superiore per De Rosa e Capogrosso che hanno dettato legge. Una sconfitta che costringe i granata a non sbagliare più nulla nelle restanti cinque gare dove sarà in palio la salvezza. Partita ricchissima di spunti al “Mazzella”.

Dopo otto minuti, occasione colossale per l’Ischia con il tiro dalla distanza di Filosa con la seguente corta respinta di Filosa; Trofa si avventa sulla palla e da pochi metri con la porta spalancata spara altissimo. Al 10’ Fava si libera in area ma il suo diagonale non preoccupa Mazzella. Al 13’ Sogliuzzo taglia con una rasoiata tutta la difesa ospite con De Luise che insacca al volo con un preciso colpo di biliardo. Dopo pochi minuti, Barletta lanciato da solo a rete viene fermato da un fuorigioco inesistente. A 31’ serpentina imprendibile di De Rosa che viene atterrato in area per il rigore netto che Fava trasforma spiazzando il portiere.

Al 41’ mischia in area granata con la palla che arriva a Florio la cui conclusione spacca la traversa. La ripresa si apre con la palla letale persa dalla Maddalonese a centrocampo, Castagna si invola indisturbato e vede De Luise con la coda dell’occhio. Il tiro dell’attaccante di prima intenzione vale il 2-1 per i padroni di casa. Al 52’ punizione dal limite di Guglielmo che termina tra le braccia del portiere. Al 69’ dialogo Castagna-Trani con il peperino ischitano che punta al palo lontano ma la conclusione esce di poco al lato.

L’ultimo ad arrendersi è ancora una volta Guglielmo che al minuto 86’ mette i brividi all’Ischia con un tiro cross. Il finale di gara è tutto di marca gialloblù. Tra il 90’ e il 92’ Castagna ha due grandi occasioni a tu per tu con Domigno ma trova gli interventi miracolosi del giovane portiere che nulla può al 93’ quando De Fenza atterra Florio quasi sulla linea dell’area. L’arbitro decreta il rigore che permette a Castagna di entrare meritatamente sul tabellino del match.

Finisce 3-1 con tanti rimpianti e la consapevolezza che contro il Neapolis sarà battaglia vera. Citazione doverosa per gli Ultras Maddaloni che, anche nell’ostica gara sull’isola verde, hanno sostenuto la squadra per l’intera trasferta.

ISCHIA-MADDALONESE 3-1

ISCHIA: Mazzella, Florio, Buono, Trofa, Muscariello. Di Costanzo, Montanino (81’ Arcamone), Castagna, De Luise (77’ D’Antonio), Sogliuzzo (89’ Conte), Filosa (66’ Trani). A disp.: Di Chiara, Iacono, Di Sapio, Pistola, Dimeglio). Allenatore: Iervolino

MADDALONESE: Cerreto (25’ Domigno), Viscovo, Percope, De Fenza, Capogrosso, Colella (51’ Martinelli) Della Ventura, De Rosa, Pingue, Barletta (32’ Guglielmo), Fava. A disp.: Saputo, Verdicchio, Alfano, Romagnoli, Pontillo, Scarpato. Allenatore: Valerio

ARBITRO: DIomaiuta di Salerno

MARCATORI: 13, 50’ De Luise, 32’ Fava (rig.), 93’ Castagna (rig.)

AMMONITI: De Luise, Pingue, Della Ventura, Viscovo, Filosa, De Fenza

NOTE: pomeriggio soleggiato ma freddo, spettatori 200 circa, angoli 7-3