Benevento. Inzaghi in vista della Virtus Entella: “Difficile sabato, importante rimanere concentrati”

Le parole di mister Inzaghi in vista della sifda di Chiavari contro la Virtus Entella.

 

Sui rientri-“Rispetto alla settimana scorsa ho due uomini in più. Tuia e Tello erano già recuperati, ma non voglio rischiare nessuno in vista delle tre trasferte di fila.”

 

Sulla prossima sfida – “Difficile andare su un campo come quello di Chiavari, stretto e sintetico. Non mi piace giocare su questi campi,è un altro tipo di gioco. Abbiamo un altro record a portata di mano. Cerchiamo di rientrare subito nei ranghi perché con noi tutti fanno la partita della vita,dobbiamo evitare il gol di sabato.”

 

Sulle possibili scelte -” Lasciare fuori Improta é difficile, ma con lui e Insigne siamo più offensivi. Cercherò di capire meglio in questi due giorni.”

 

Sulla stagione del fratello Simone-” Di mio fratello penso che non mi sorprendere affatto, se la Lazio vince il campionato è solo merito suo. Sognare non costa nulla, ma non va guardato solo se vince il campionato. Da Simone ho tanto da imparare, del resto uno che viene accostato ad una squadra come il Barcellona è tutto dire.”

 

Il paragone con l’Atalanta-” Per arrivare a quello che ha fatto e sta facendo l’Atalanta è ancora presto dirlo, ma in comune ci sono due grandi uomini di sport che sono i due presidenti.”

 

Sui record -” Sono contento che questa squadra rimarrà nella storia, ma ricordo ancora che a Pinzolo eravamo forse da playoff.”

 

La situazione trasferte -” In trasferta sembra sempre che giochi in casa, è questo e grazie ai tifosi . Sabato sarà un ulteriore prova, se siamo i soliti faremo altri tre punti.”

 

Sui giovani -” Era pronto Vokic, lui assomiglia tanto ad Ilicic e io lo aspetto per fargli fare il suo ruolo al meglio. Pastina è un’altro molto pronto e che in allenamento somiglia tanto a Sergio Ramos. Poi anche Rillo e Basit sono ragazzi pronti, piano piano se mi dimostrano le cose in allenamento ci sarà la soddisfazione per tutti”

Condividi