Intitolata una strada in onore di Maradona: unirà due campi da calcio

La città di Napoli è tutta la provincia vesuviana continua ad omaggiare Diego Armando Maradona, leggenda del calcio scomparsa prematuramente lo scorso 25 novembre. L’ultima iniziativa, messa in piedi in ordine di tempo, è stata quella allestita dalla rispettabile cittadina di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. Infatti, la Giunta presieduta dal sindaco Giorgio Zinno, in accordo con l’assessore all’Urbanistica Pietro De Martino, ha approvato la delibera e predisposto gli atti per far sì che la Prefettura possa dare il via libera per rendere onore al Dio del calcio, bandiera indiscussa del Napoli e del popolo partenopeo, intitolandogli l’attuale via Sandriana che unisce i campi sportivi Baracca e Paudice.

Una splendida e toccante iniziativa che lo stesso sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha tenuto a spiegare con estrema cura: “Ci è sembrato naturale proporre il nome ‘Diego Armando Maradona’ alla strada tra l’incrocio con via M. Recanati e l’ingresso del campo Paudice. E’ un campo dove, tra l’altro, ha giocato nel 2013 anche il figlio Diego Junior, nella squadra della nostra città. Via Diego Armando Maradona sarà la strada che tantissimi giovani percorreranno con in tasca il sogno di diventare grandi campioni. Maradona ha conquistato il cuore di milioni di persone con il suo talento e l’amore per la nostra terra, permettendo ad un popolo di riscattarsi e di sentirsi unito”.

A parlare del nobile gesto in onore al calciatore numero 10 più forte di tutti i tempi è stato anche l’assessore De Martino: “Dopo il via libera dalla Prefettura, ed emergenza Covid permettendo, speriamo di poter scoprire la targa con un evento che possa coinvolgere tutta la città per celebrare, ancora una volta, il baluardo di una ‘rivoluzione’ che ha rappresentato tanto per Napoli, forse tutto”.

   

Nunzio Marrazzo