Herculaneum. Questione “Solaro”: ieri incontro tra le parti

La società A.V. Herculaneum 1924 rende noto che, nella mattinata di ieri, si è tenuto un incontro tra la presidenza granata, l’Assessore allo Sport Fiengo ed i tecnici del Comune di Ercolano. Al termine del suddetto incontro gli esponenti comunali si sono resi disponibili a riconoscere i piccoli lavori eseguiti dalla società (riparazione caldaia, ecc.), solo il 10%, cioè, delle spese effettuate e documentate dalla scrivente società, chiedendo, altres√¨, che il debito dovuto dall’Herculaneum sia saldato per l’intero importo (circa ‚Ǩ 18.500) in un’unica soluzione oppure pagando un cospicuo anticipo e presentando una polizza fideiussoria a copertura della restante somma, dilazionata in 4 rate. La presidenza granata, pur non negando il debito da estinguere, vorrebbe che vengano riconosciute le ingenti spese sostenute nelle prime tre partite di campionato, quando il Solaro non era fruibile e per rendere agibile il campo stesso. Spese documentate e rese note già a settembre. La società, pertanto, si riserva di dare una risposta solo dopo aver consultato i propri legali, per capire se sia meglio raggiungere un accordo o aprire un contenzioso. Fermo restando la volontà, più volte espressa, di voler continuare a fare calcio ad Ercolano, la società si tutelerà nelle sedi opportune anche per le pesanti offese ricevute in questi giorni senza motivo.
Ufficio Stampa A.V. HERCULANEUM 1924
Antonella Scippa
Condividi