Herculaneum. Granata da favola col San Severo, Campana: “Non abbiamo concesso nulla”

Herculaneum da favola. Sul difficile campo del San Severo, i ragazzi di mister Campana danno una grossa dimostrazione di forza, con un 1-3 che lascia pochi dubbi. Doppietta di un super Poziello e splendida punizione di Sorrentino, intervallate dal pareggio di Lanzillotta. I granata salgono a 10 punti in classifica, rafforzando la quarta posizione.

GLI SCHIERAMENTI – 4-3-3 per entrambe le squadre. Mister Campana deve rinunciare allo squalificato Pianese e agli infortunati El Ouazni, Mennella ed Evacuo, assenze non da poco. In porta c’è Cirillo, in difesa Ciano, Baratto, Poziello e Solitro, a centrocampo si rivede Buondonno con Conte e Costantino, mentre avanti c’è l’esordio dal primo minuto del ’99 Marfella con Sorrentino e Gargiulo.

PRIMO TEMPO, SBLOCCA POZIELLO – I primi minuti sono di studio. Al 9′ arriva la prima grande occasione per i granata, con uno schema su calcio d’angolo orchestrato da Sorrentino e Ciano, che con un cross preciso porta alla conclusione Gargiulo: la semirovesciata del numero 9 termina a lato. Al minuto 21 si fa vedere il San Severo con un tiro alto di Menicozzo dal limite, mentre al 31′ arriva il vantaggio granata: Poziello è imperioso di testa al centro dell’area e insacca un preciso calcio di punizione di Sorrentino. Il primo tempo termina sul vantaggio ospite.

RIPRESA, SHOW GRANATA NEL FINALE – Nella ripresa lo spettacolo è maggiore, al 49′ Sorrentino va vicinissimo al raddoppio, ma il suo diagonale, imbeccato alla perfezione dal destro magico di Ciano, termina di un nulla a lato. Al 50′ mister Campana deve fare a meno dell’infortunato Gargiulo, al suo posto entra Ginestra. Al 55′ la doccia fredda: il San Severo pareggia con Ianniciello sugli sviluppi di una punizione di Lancillotta. Tra un cambio e l’altro il San Severo si rende pericoloso per due volte con Lauriola, ma a cambiare le sorti del match ci pensa di nuovo Poziello, che a dodici minuti dal termine stoppa il pallone in area di rigore e di sinistro, sugli sviluppi di una punizione, insacca per l’1-2. A chiudere la pratica ci pensa uno spettacolare Sorrentino al 90′, con una magistrale punizione a giro sulla quale Provaroni non può nulla.

LE DICHIARAZIONI – Francesco Annunziata (Presidente): “Faccio i complimenti a mister Campana, abbiamo fatto una grande partita. Voglio complimentarmi con Sorrentino e Poziello, che hanno fatto un regalo al nostro vice presidente Renato Mazzamauro, al quale faccio gli auguri per il compleanno. Speriamo di poter giocare al Solaro contro il Trastevere per gioire con i nostri tifosi”.

Alfonso Mazzamauro (Presidente Onorario): “Credo che contro il Trastevere potremo giocare al Solaro, c’è sinergia con l’amministrazione, stiamo lavorando insieme affinch√© i nostri tifosi possano affollare lo stadio. Non guardiamo la classifica, non dobbiamo soffrire di vertigini, andremo avanti domenica dopo domenica divertendoci sempre. Voglio elogiare tutti i calciatori, secondo me è stata una grande vittoria, mancavano anche quattro calciatori. Campana non può fare di meglio, complimenti”.

Ciro Mazzamauro (Consigliere): “La squadra è stata eccezionale, possiamo sognare continuando cos√¨. Siamo stati bravissimi, tutti, nessuno escluso”.

Giovanni De Micco (Direttore Generale): “Prima di questa gara avevamo analizzato il San Severo, che da quattro anni milita in Serie D. Abbiamo vinto la partita più difficile contro una squadra forte e di carattere, non posso che elogiare i ragazzi e dedichiamo la vittoria ai tifosi e alla societ√°”.

Marco Mignano (Direttore Sportivo): “Faccio i complimenti a tutti, abbiamo giocato una partita encomiabile e i meriti sono di tutti, in particolare dell’allenatore che lavora quotidianamente con grande umilt√°. Vogliamo continuare cos√¨, ma restando con i piedi per terra. Trastevere? Siamo pronti, rispettiamo tutti, ma non temiamo nessuno. Dedico la vittoria al vicepresidente Renato Mazzamauro, per il suo compleanno”.

Rosario Campana (Allenatore): “Conoscevamo la forza e l’organizzazione del San Severo, siamo stati bravi a non concedere praticamente nulla e a cercare di vincere dal primo all’ultimo minuto. Prendiamo tre punti su un campo difficilissimo, dove molte squadre avranno difficolt√°. Dedico questa vittoria alle famiglie Annunziata e Mazzamauro e ai nostri splendidi tifosi che ci hanno dato una spinta in più dopo il pareggio del San Severo”.

Ciro Poziello (Difensore): “Sono contento della doppietta, per un difensore è una rarit√°, ci ho creduto ed è andata bene. Abbiamo affrontato una squadra forte su un campo difficile, siamo stati tutti bravi, dal primo all’ultimo. Dedico la mia doppietta ai mie fratelli e a mio padre Donato, che anche oggi ha macinato chilometri per vedermi giocare”.

SAN SEVERO CALCIO – A.V. HERCULANEUM 1924: 1-3

SAN SEVERO CALCIO: Provaroni, Novello, Lobosco, D’Ambrosio (66′ De Bellis), Ianniciello, Mautone, Menicozzo (79′ Catalano), Lanzillotta, Testardi, Leonardi (56′ Florio), Lauriola. Allenatore: Massimiliano Olivieri. A disposizione: Romaniello, Basta, D’Angelo, Monopoli, Mancini, Laboragine.

A.V. HERCULANEUM 1924: Cirillo, Ciano, Solitro, Costantino, Baratto, Poziello, Sorrentino, Buondonno (59′ Lopetrone), Gargiulo (50′ Ginestra), Conte, Marfella (65′ Adamo). Allenatore: Rosario Campana. A disposizione: Naldi, Russo, Paudice, Falanga, Esposito, Terracciano.

ARBITRO: Andrea Bindella (Pesaro).
ASSISTENTI: Stefano Cicchitti (Chieti), Vincenzo Recchiuti (Teramo).

MARCATORI: 31′, 78′ Poziello, 90′ Sorrentino (H), 55′ Ianniciello (S.S.).

NOTE: Tempo variabile, campo in buone condizioni. Ammoniti: Gargiulo, Costantino, Adamo, Sorrentino (H), Menicozzo, Testardi, Novello (S.S.). Angoli: 2-0 per l’Herculaneum. Recuperi: 0′ pt, 4′ st. Spettatori: 200 circa, con folta rappresentanza ospite.

Ufficio stampa A.V. Herculaneum 1924 – Dario Gambardella

Condividi