Herculaneum-Boys Caivanese 1-0. Carnicelli firma il successo in Coppa Italia

Herculaneum bello di notte. Davanti a circa 500 spettatori, con le luci del “Solaro” accese nel match serale di Coppa Italia, la squadra di Gigi Squillante ottiene la sesta vittoria (tre in Coppa Italia, tre in campionato) in altrettante partite ufficiali. Serve un’incornata del subentrato Carnicelli, imbeccato da un grande cross di Tufano, anch’egli entrato dalla panchina, per sbloccare una partita difficile tra due ottime squadre, che si sono affrontate ad armi pari e a viso aperto in un match maschio ed equilibrato. C’è il pubblico delle grandi occasioni, al “Solaro” è una vera e proprio festa di sport tra due tifoserie gemellate che nutrono grande rispetto l’una verso l’altra: cori congiunti prima, durante e dopo il match, striscioni di stima reciproca e splendida atmosfera sugli spalti, è questo il leit motiv della bella serata di Ercolano.

GLI SCHIERAMENTI – Entrambe le squadre si schierano con il 4-3-3 e gli allenatori attuano un po’ di turnover. Nei granata fuori i titolari Tufano e Di Franco, oltre allo squalificato Costantino, c’è l’esordio di Pellegrino Albanese. Questo il 4-3-3 di Gigi Squillante, da destra verso sinistra: Ferrieri; Rossi, Salvati, Albanese, Vastarello; Orefice, Gatta, Polverino; Caso Naturale, El Ouazni, Pianese. Stesso modulo per Sannazzaro, che schiera in avanti Cafaro, Emmausso e Spilabotte, con Verdone che spesso scala dal centrocampo alla trequarti trasformando il modulo dei gialloverdi in un 4-2-3-1. Da segnalare la presenza tra gli ospiti del grande ex De Fenza, che a Ercolano ha lasciato ottimi ricordi con una promozione in Eccellenza e due campionati da assoluto protagonista.

LA SQUALIFICA DI COSTANTINO – Non è stato della partita il centrocampista Stefano Costantino, squalificato per un clamoroso errore arbitrale. Nella partita contro il Comprensorio Atellano, terminata 10-0, l’arbitro ha ammonito Orefice scambiandolo per Costantino, ma l’errore non è stato corretto e l’Herculaneum ha dovuto rinunciare al suo centrocampista.

LA CRONACA – Sin da subito si capisce che non sarà una partita spettacolare, le squadre si affrontano a viso aperto, le difese sono solide e ben registrate e gli attaccanti devono provare il tiro con soluzioni dalla distanza. Nei primi venti minuti ci sono poche occasioni da rete, si segnalano i tiri centrali di Caso Naturale ed El Ouazni, parati senza problemi da Perillo. La Caivanese non arriva quasi mai dalle parti di Ferrieri, ma fa molta densità a centrocampo, De Fenza è bravo a fermare sia Caso Naturale che Pianese e la soluzione su calcio piazzato è l’unica praticabile. Al 34′ una punizione di Polverino finisce sui piedi di Salvati che mette a lato, al 43′ Pianese, ancora da calcio piazzato non trova lo specchio della porta, mentre al 45′ un gran tiro di Cafaro potrebbe portare gli ospiti in vantaggio, ma il palo gli nega la gioia del gol. Al riposo si va sullo 0-0. Nella ripresa cambia poco, i primi minuti sono ancora molto equilibrati e cos√¨ tutto il resto del match. Al 62′ El Ouazni è costretto a lasciare il campo per un infortunio e al suo posto entra Carnicelli, mentre al 75′ Pianese lascia il campo a Tufano. Sono i due nuovi entrati a confezionare lo splendido gol dell’1-0: Tufano scappa sulla sinistra, crossa teso al centro e Carnicelli, con un prodigioso stacco di testa fulmina Perillo. E’ il gol della vittoria e non bastano quattro minuti di recupero per il pareggio della Caivanese. Il ritorno si giocherà mercoled√¨ 14 ottobre.

LE DICHIARAZIONI – Marco Mignano: “Faccio i complimenti alla Caivanese e a mister Sannazzaro che ha messo in campo un’ottima squadra che ha giocato una gran partita. Abbiamo circa 23 titolari, sono tutti giocatori importanti e tutti devono aiutarci. Gemellaggio? C’è rispetto e stima tra le due tifoserie e amicizia tra le società, sono contento dello spettacolo offerto sugli spalti”.

Gigi Squillante: “E’ stata una vittoria un po’ più sofferta, ma l’ho apprezzata molto perchè frutto del sacrificio e della sofferenza. Sapevo che non sarebbe stata facile, Sannazzaro ha messo bene in campo i suoi e penso che ogni partita sarà difficile per noi, questo match rispecchierà il campionato che verrà. Ringrazio i ragazzi perchè sono stati molto concreti contro una Caivanese che ha fatto la partita che doveva fare, i miei sono stati bravi ad aspettare. Faccio i complimenti ai ragazzi che sono entrati e che hanno cambiato la partita, stavo per passare al 4-2-3-1, ma l’infortunio di El Ouazni non me l’ha permesso. E’ stata una partita bella, maschia ed intensa, sono contento che non abbiamo preso gol ancora per una volta”.

ASD A.V. HERCULANEUM 1924 – US BOYS CAIVANESE: 1-0

A.V. HERCULANEUM 1924: Ferrieri, Rossi, Vastarello, Gatta, Albanese, Salvati, Caso Naturale, Orefice (66′ Falanga), El Ouazni (62′ Carnicelli), Pianese (75′ Tufano), Polverino. All.: Luigi Squillante. A disposizione: Lavorante, Di Franco, Bifaro, Calcagno.

BOYS CAIVANESE: Perillo, Santonastaso, De Fenza, De Stefano, Iovinella, Caiazza, Cafaro (88′ Scarparo), Gelotto, Emmausso, Spilabotte, Verdone (58′ Del Prete). All.: Giovanni Sannazzaro. A disp.: Viola, Giacco, Del Mastro, Castaldo, De Muto.

MARCATORE: Carnicelli (81′).

ARBITRO: Alessio Perillo (Napoli).
ASSISTENTI: Antonio Mauro Carrieri (Napoli), Gaetano Vitale (Napoli).

NOTE: Partita giocata alle 19, campo in perfette condizioni. Ammoniti: Caiazza, Gelotto (B.C.), Gatta, Albanese, Polverino, Carnicelli, Pianese (H). Recuperi: 1′ pt, 4′ st. Spettatori: 500 circa, di cui 100 ospiti.

Ufficio stampa ASD A.V. Herculaneum 1924 – Dario Gambardella