Herculaneum. A Falconieri risponde Yaboah, pareggio con il San Severo

Herculaneum – San Severo 1-1

HERCULANEUM: Mennella, Costantino, Solitro, Lopetrone, Baratto, Poziello, Sorrentino, Conte, El Ouazni (13’st Yeboah), Buondonno (28’st Milone), Adamo. A disp: Mascolo, Rizzo, D’Apolito, Russo, Oka, Marfella, Esposito. All: Iardino (Campana squalificato).
SAN SEVERO: Romaniello, Ragone, Lobosco, D’Ambrosio, Ianniciello, Del Duca, Leonardi (25’st Basta), Lanzillotta, Falconieri, De Vivo, Di Federico (19’st Laboragine). A disp: Provaroni, De Stefano, D’Angelo, Dragano, De Rosa, De Bellis, Castri. All: Dell’Atti.
ARBITRO: Rinaldo di Messina – ASSISTENTI: Dell’Orco di Policoro, Signore di Venosa
MARCATORI: 24’st Falconieri (S), 48’st Yeboah (H)
NOTE: Ammoniti Sorrentino (H), Lanzillotta (S). Espulsi al 25’st Russo (H), al 29’st Ianniciello (S) per doppia ammonizione, al 43’st Provaroni, al 44’st Conte (H) e De Vivo (S) per reciproche scorrettezze. Recuperi pt 1′, st 6′. Angoli 3-3. Fuorigioco 3-0. Al 21’st annullato gol a Baratto per fuorigioco.

Contro il San Severo, per i granata, arriva un pareggio dal sapore dolce-amaro, in una gara, l’ennesima, che ha visto l’Herculaneum raccogliere meno di quanto meritava.

Senza gli squalificati Rossi e Ciano, mister Campana ridisegna leggermente l’undici iniziale, spostando capitan Costantino in difesa e giocando con Buondonno in mediana. √à il San Severo a farsi vedere per primo in avanti, con una conclusione dalla distanza di Ianniciello che finisce abbondantemente alta. L’Herculaneum risponde con una punizione di Sorrentino dall’out sinistro, che la retroguardia giallorossa allontana. Ci prova allora Conte con un rasoterra dal limite di poco a lato. Al 22′ punizione appena fuori dall’area per gli ospiti, con Falconieri che impegna Mennella. Sul fronte opposto il calcio piazzato di Sorrentino è deviato in corner da D’Ambrosio. Al 29′ doppio intervento ravvicinato di Mennella, che, prima, vola ad allontanare un tiro di Falconieri e, poi, respinge di piede la ribattuta di Leonardi. Occasione sul finale di tempo per i granata, quando Sorrentino raccoglie un cross basso di Adamo, ma si fa ipnotizzare da Romaniello al momento del tiro.

Nella ripresa l’Herculaneum scende in campo deciso a far sua la partita, spingendo subito in avanti. Sorrentino se ne va sulla fascia sinistra e dal fondo piazza un cross per la zampata di El Ouazni che, strattonato, manda a fil di palo. Dopo i primi cambi, con l’ingresso in campo di Yeboah da un lato e Laboragine dall’altro, i granata trovano il gol, prontamente ed inspiegabilmente annullato: punizione di Sorrentino per Baratto che, fra due avversari manda in rete ma vede annullarsi la realizzazione per fuorigioco. L’Herculaneum resta in zona d’attacco, Yeboah recupera palla e s’invola verso la porta, Romaniello di piede gli chiude lo specchio. Sugli sviluppi del conseguente corner, il portiere pugliese si oppone ancora una volta alla grande su Yeboah. La beffa per i granata arriva un minuto dopo con una ripartenza di Falconieri, che, complice un’incomprensione fra Lopetrone e Mennella, porta in vantaggio i suoi. Di fatto l’unica conclusione degli ospiti nel secondo tempo. Al 29’il San Severo resta in dieci uomini per la doppia ammonizione rimediata da Ianniciello. L’Herculaneum cerca di approfittare della superiorità numerica, ma Romaniello respinge nuovamente su Sorrentino da calcio piazzato. Yeboah semina il panico nelle fila avversarie e serve Milone, che di testa guadagna solo un corner. Al 42′ è Baratto a pescare in area Adamo, la cui conclusione di testa è troppo debole. Nel finale concitato di gara a farne le spese sono Conte e De Vivo, che raggiungono anch’essi anzitempo gli spogliatoi. Al 48′ l’Herculaneum vede premiati i suoi sforzi con un diagonale dalla destra di Yeboah, che riporta in parità il risultato. Al 50′, prima della fine dei 6′ di recupero, i granata sfiorano il raddoppio con una conclusione di Baratto, di un niente a lato.

Ufficio Stampa A.V. Herculaneum 1924

Antonella Scippa