Gladiator. Caso Naturale fredda i padroni di casa

GLADIATOR – HERCULANEUM 0-1

GLADIATOR: Metodo, Mignogna (51′ Capitelli), Riccardis (70′ Visconte), Castiglione (51′ Allegretta), Pirozzi, Gargiulo, Angelino, Bonavolontà, Mallardo, Manzo, De Falco. Allenatore; Ulivi

HERCULANEUM: Ferrieri, Rossi, Vastarello (75′ Sansò), Gatta, Allocca, Salvati (46′ Albanese), Caso Naturale, Orefice, Esposito (84′ El Ouazni), Polverino, Tufano. Allenatore: Squillante

ARBITRO: Franco di Lodi

RETI: 46′ Caso Naturale

NOTE: Spett. 200 circa. Ammoniti: Pirozzi, Manzo, Capitelli(G), Tufano, Orefice

Il Gladiator non riesce a fermare la capolista Herculaneum. Dopo aver offerto una buona prestazione i locali, avendo quasi sempre il pallino del gioco, subiscono la doccia fredda a pochi secondi dal termine della prima frazione di gioco. Esordio dal primo minuto per il neo acquisto Castiglione, mentre parte dalla panchina per poi subentrare Allegretta. Probabilmente non il miglior Herculaneum della stagione, che esce indenne dal Piccirillo anche grazie alla bravura del tecnico Squillante che dopo aver realizzato il vantaggio, riesce ad addormentare il match, senza subire particolari pericoli. Pronti via ed è subito il Gladiator ad avere il possesso palla cercando di impensierire gli avversari, al 20′ sono gli ospiti a provarci col neo acquisto Esposito, ma Metodo fa buona guardia. Al 27′ Manzo pennella per Mallardo, e l’attaccante nerazzurro sfiora di poco il palo. Due minuti dopo e termina alto il tiro di Castiglione. Al 32′ il Gladiator riesce a passare in vantaggio con Angelino, ma l’arbitro annulla per fuorigioco, stessa sorte anche al 36′ questa volta è De Falco a realizzare, ma ancora una volta la rete è nulla. Al 44′ termina alta la conclusione di Bonavolontà, quando la prima frazione di gioco sembra essere terminata ecco che Caso Naturale, sfruttando l’unica incertezza della difesa avversaria, trafigge Metodo, per la rete del vantaggio. Nella ripresa il tecnico Ulivi fa esordire il neo acquisto Allegretta, portandosi quasi con un 4-2-4 con De Falco, Allegretta, Manzo e Mallardo in attacco. Al 58′ è proprio il neo acquisto a rendersi pericoloso, ma la sua conclusione termina all’esterno della rete. Al 66′ ci prova Manzo, ma è attento Ferrieri. Al minuto 70′ ancora un attaccante per i sammaritani al posto del terzino Riccardis. L’attrazione anteriore dei sammaritani però non riesce a produrre la rete. Dopo tre minuti di recupero termina il match. I nerazzurri ora vista la rosa allestita, dovranno lavorare al meglio in queste feste natalizie per offrire un girone di ritorno degno degli investimenti effettuati dalla società.

Comunicato Stampa Gladiator