Givova Scafati Volley. Superata la Mimosa Teatina al “PalaTricalle” di Chieti

Vince e convince la Givova Scafati che espugna in tre set lo splendido PalaTricalle di Chieti mantenendo viva la corsa play-off in vista del big match della 19° giornata contro la Polisportiva Due Principati.
Chieti, reduce dalla brillante vittoria al tie-break contro l’Assitec (quarta forza del campionato), deve rinunciare a Di Martile (squalificata) e si schiera con Sambenedetto al palleggio, Romano opposto, Montanaro e Merlini centrali, Perna e Delli Quadri in banda, Santacroce libero.
In casa gialloblu capitan Villani non recupera dal fastidioso stiramento al pollice della mano destra; al suo posto Ornella Palumbo, classe ’95 ennesimo prodotto del florido vivaio gialloblu, all’esordio assoluto in cadetteria. A completare la diagonale Lisandra Valdes Perez, in banda Alessandra Piccione e Georgia Imbimbo, Angela D’Aniello e Michela Ricciardi centrali, Santa Guida libero.
Il primo set vive in equilibrio solo nei primissimi scambi: al vincente di Delli Quadri (7-9) segue un break mostruoso delle gialloblu (10-0) che spezza in due il parziale. D’Aniello, Ricciardi e Valdes Perez sono invalicabili a muro e dal servizio si guadagnano punti preziosi (ace per Palumbo e Piccione). Chieti è alle corde e cede col punteggio di 12-25.
La Givova è padrona del gioco anche in avvio di secondo set. E’ Ale Piccione a salire in cattedra e a siglare il +4 Scafati al primo time-out tecnico con un delizioso lungolinea. Chieti non reagisce e capitola sotto i fendenti in diagonale da posto 2 di Lisandra Valdes Perez che frantumano le speranze di rimonta delle abruzzesi costrette ad arrendersi sul punteggio di 14-25.
Coach Longobardo, tecnico teatino, prova a ricompattare le sue in avvio di terzo set. Coach Meneghetti inserisce Bruna Esposito al posto di un’ottima D’Aniello, ed è proprio la giovane centrale di scuola Scafati a mettere giù il primo pallone del set. Agli attacchi di Delli Quadri e Romano risponde Georgia Imbimbo (notevole la sua prestazione) che prima con un intelligente block-out e poi con una gradevole parallela trova la parità a quota 7.
Le padrone di casa si riportano in vantaggio con due conclusioni fotocopia da posto 4 (9-8) prima che l’ennesimo break gialloblu spacchi il set (11-16).
Chieti esce progressivamente dalla gara sotto i colpi di Micky Ricciardi che si prende la scena nelle battute finali del parziale (spettacolare lo smash su free – ball con cui sigla il 12-21). Scafati amministra con tranquillità i frangenti finali del set prima che un errore in fast di Merlini consegni gioco ed incontro alle gialloblu (19-25).

Antonio Villani
Ufficio Stampa
A.S.D. Volley Scafati