Giffonese. Cataldo reintegrato: “Ci siamo chiariti, ora pensiamo al futuro”

La scorsa settimana, al termine della sfida contro la Calpazio, finita con la sconfitta della Giffonese, Marco Cataldo, calciatore giffonese doc, era stato messo fuori rosa. Nei giorni scorsi, però, il direttore sportivo e la società nerazzurro hanno fato un passo indietro e lo hanno reintegrato, comminandogli una multa.

“Ero stato messo fuori rosa senza avere alcun dialogo con la società e tramite una chiamata del direttore Musto -spiega Marco Cataldo ai nostri microfoni- dopo la partita con la Calpazio. Io non sono sceso in campo perch√© infortunato però non sono partito con la squadra e da l√¨ è scaturita la scelta di mettermi fuori rosa. Nei giorni scorsi ci siamo chiariti ed abbiamo parlato da persone mature a quattrocchi, ci sono stati dei malintesi riguardo quello che ho detto prima, successivamente chiariti, appunto”.

La Giffonese, quindi, potrà contare nuovamente sul giocatore che ha ripreso regolarmente ad allenarsi durante questa settimana. I nerazzurri saranno impegnati nella sfida contro la Rocchese: “Ci sarò -commenta- vedremo se il mister mi farà giocare”.

Una sfida importante per la società di Dionigi Troisi, che può conquistarsi la matematica salvezza a tre giornate dal termine del campionato: “Penso che sinceramente potevamo fare anche meglio e lo abbiamo dimostrato tante volte, ma vincendo sabato ci salviamo matematicamente a 3 giornate dalla fine. Quindi ci prendiamo quello di buono fatto finora per guardare avanti. Siamo un bel gruppo, con tanti ragazzi under e con tanta voglia di imparare ma allo stesso tempo con diversi ragazzi con esperienza messa a disposizione del gruppo, uno su tutti mister Incitti che ci mette sempre il 110%”.

Proprio guardando verso il futuro: “Se si ripartirà da me? Non lo so. Questo è presto per dirlo e non sta solo a me deciderlo, vedremo quando sarà il momento”.

Una battuta finale parlando proprio del nuovo ingresso societario, Enzo Musto, arrivato a dicembre in casa Giffonese: “Ha portato sicuramente tanta esperienza, ma la cosa che lo caratterizza particolarmente è la voglia di fare. Anche se a volte proprio questa cosa viene fraintesa, da me in primis visto che tempo fa, proprio all’inizio, abbiamo avuto una discussione. L’importante è che mi sono ricreduto ed ho capito che è una persona che si mette a disposizione di tutti e ci mette sempre il massimo in quello che fa”.

Cristina Mariano