Gelbison. Puglisi carico: “Torniamo dopo 10 anni, sarà il destino”

La Gelbison torna nel girone siciliano, per la prima volta dopo il ritorno di Maurizio Puglisi alla guida del club. Lo fa nell’anno dell’anniversario del decennio nella categoria interregionale.

Sarà il destino -commenta ai nostri microfoni il numero uno dei cilentani Maurizio Puglisi- Io sono siciliano e per me è come tornare a casa tra parenti e conoscenti. Affronteremo questo girone con la stessa grinta di sempre. Siamo pronti  ad affrontare la nostra stagione. Saranno trasferte certamente interessanti”.

Un girone equilibrato, senza una squadra spazza-campionato com’è stato per gli anni scorsi: “Il nostro obiettivo primario resta sempre quello di una salvezza tranquilla, soprattutto per onorare al meglio il nostro decennio in questa categoria, poi valorizzare il nostro comprensorio cilentano e avere una vetrina importante sul nostro territorio. I nostri obiettivi non cambiano in base al girone. La presenza o meno di tante campane poco cambia. Si sa che per territorialità, trovandoci al centro della zona del Sud, le squadre nostrane saranno sempre divise. Sicuramente sarebbe stata intrigante l’esperienza nel girone G, con le sarde, ma in fondo sappiamo che territorialmente noi siamo più vicini a Calabria e Sicilia. Quest’anno era prevedibile una maggior divisione rispetto agli altri anni in  virtù del gran numero di siciliane, di pugliesi, quindi era pensabile l’esito che è arrivato”.

Polisportiva Santa Maria e Gelbison le uniche rappresentanti della Campania nel girone I: “Siamo ben lieti di dividere quest’avventura con i cugini della Polisportiva Santa Maria. Un augurio alla famiglia Tavassi, affianchè possiamo sia noi che loro, raggiungere i nostri obiettivi e restare in questa categoria. Soprattutto, però, viva il Cilento”.