Futsal Fuorigrotta. Steso l’Atletico Macerone, Gatti: “Era importante reagire dopo Casagiove”

NAPOLI- Dopo la sconfitta maturata in quel di Casagiove contro il Caserta Futsal che ha interrotto la striscia positiva, il Futsal Fuorigrotta, al Palargine, ospita l’Atletico Macerone per tornare a vincere e sperare di rosicchiare punti al Lausdomini.

IL MATCH- Orfano di Perugino, il tecnico Gatti schiera un inedito quintetto di partenza composto da Fuschino tra i pali, il giovanissimo Casizzone (classe ’99), capitan Ferri, Solombrino e Starace. Partono bene i padroni di casa anche per merito di uno straordinario Starace. Quest’ultimo ruba subito una palla al limite dell’area avversaria, vede sul secondo palo Solombrino il quale in tap-in sblocca il match. Stupendo il raddoppio ad opera di Starace. Il numero 99 del Futsal Fuorigrotta raccoglie uno spiovente da un calcio d’angolo, controlla la sfera al volo e scaglia in rete da 11 metri un sinistro a fil di palo che fa esplodere la panchina locale. Il gran gol di Starace fa s√¨ che la truppa di Gatti abbia un lievissimo calo di concetrazione e Iervolino trova lo spiraglio giusto per battere l’incolpevole Fuschino e accorciare le distanze. L’estremo difensore locale è reattivo poco dopo quando chiude in uscita la strada a Iervolino. Dura poco il momento di difficoltà del Futsal Fuorigrotta perch√© Starace è un’iradiddio e, con eleganza, supera in dribbling dalla sinistra un difensore ospite, mette la palla in mezzo dove è lesto Casizzone che la deposita in rete per la terza marcatura. Prima dell’intervallo ancora Starace protagonista con una progressione sulla destra, si porta a tu per tu col portiere e lo batte con un pallonetto a incrociare che manda le compagini al riposo sul 4 a 1. Nella ripresa non varia il leitmotiv. Starace esce e lascia il palcoscenico prima a De Simone che, imbeccato da Solombrino, realizza il 5 a 1, poi a Mascolo, autore del sesto gol con una conclusione ravvicinata destinata all’incrocio. Nel finale c’è il gol di Battaglia per l’Atletico Macerone che fissa il punteggio conclusivo sul 6 a 2. Archiviato il ko di Casagiove, la truppa di Carmine Gatti continua a marciare e restare in scia del Lausdomini.

SALA STAMPA- Dovevamo rimetterci in sesto in per dimostrare che il ko di Caserta è stato solo un episodio ‚Äì afferma il tecnico del Futsal Fuorigrotta, Carmine Gatti-. Era importante reagire e contro il Macerone abbiamo imposto il nostro gioco e sfornato un’ottima prestazione. Ora dobbiamo trovare continuità di risultati e provare a ridurre il gap dalla capolista.

Ufficio Stampa Futsal Fuorigrotta

Condividi