Frattese. D’Errico: “Nata pian piano una sinergia per il titolo del Casalnuovo. Il mio sogno? Grimaldi”

Finalmente si vede la luce, finalmente il calcio a Frattamaggiore. Non ci sarà il titolo di Serie D di Antonio Nuzzo, ma quello di Eccellenza del Casalnuovo. In mattinata la notizia da parte dalla società granata della cessione del titolo ad una cordata di Frattamaggiore, diversi soci tra cui Rocco D’Errico, che aveva tempo fa annunciato di voler salvare il calcio a Fratta. Intento riuscito pienamente con la creazione di una nuova società e tante nubi negative spazzate via in poco tempo.

La nostra redazione ha contattato D’Errico, che in esclusiva, ci ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni sulla trattativa, sull’organizzazione societaria e un sogno nel cassetto riguardante l’allenatore:

“Dopo le nostre vicissitudini societarie, dopo che il presidente Nuzzo aveva dichiarato di stare al Savoia con tanto di foto, in serata usc√¨ il comunicato del Casalnuovo in cui si parlava del titolo in vendita, c’è stata una telefonata, una chiacchierata. C’erano già altre società su questo titolo, pian piano è nata una sinergia, un punto di vista comune e quando abbiamo iniziato ad accelerare, ci siamo dati una stretta di mano con molta semplicità e professionalità” – Cos√¨ D’Errico parla dell’accordo con la dirigenza casalnuovese, mentre sulle vertenze smentite da Nuzzo – “Io del vecchio non voglio parlare più, gli faccio solo un in bocca al lupo, poi se sia vero o falso, farà il suo corso e si vedrà. Ora sono concentrato sulla nuova società. Per noi è stato più conveniente partire da zero” – c’è chiarezza sui prossimi programmi – “Statuto societario, con nomina di presidente, vice presidente e le altre cariche. Poi l’organizzazione tecnica, questo aspetto verrà fatto quasi in simbiosi, nel giro di ventiquattro ore, visto che da luned√¨ già saremo all’opera. Dopodichè ci sarà la costruzione della squadra, iscrizione, ritiro e inizio del campionato. Quindi la programmazione già è stata avviata, gli intenti dei soci, dove siamo tre vecchi amici della vecchia cordata frattese, e si è inserito il team manager, che è una persona sempre accanto alla squadra anche economicamente e ci darà un supporto come socio della nuova Frattese. In più ci sarà come socio, amico mio, che per due anni consecutivi ha collaborato come sponsor importante, cioè Pasquale Falco. Dopo aver costituito la società, tutti quelli che vorranno sostenerci e aiutarci, le porte sono aperte a tutti, solo che la maggioranza sarà nostra, specie dopo le esperienze con Moxedano e Nuzzo” – sull’allenatore – “Appena definite le cariche societarie valuteremo anche per l’allenatore. Il mio sogno è Teore Grimaldi, per un discorso affettivo, amichevole e di qualità. Per una rinascita, un’icona frattese” – il campo di allenamento e dove si giocherà – “Ci alleneremo e giocheremo all’Ianniello, siamo una società ambiziosa e pian piano a tempo dovuto chiederemo anche la gestione dell’impianto”.

Cristina Mariano

Condividi