Foggia-Juve Stabia 1-1. Punto d’oro, gialloblu indenni allo “Zaccheria”

La Juve Stabia ritorna dallo Zaccheria con un punto d’oro su un campo ostico, dimostrando di poter cambiare marcia nel girone di ritorno. Le “Vespe” incamerano l’undicesimo risultato utile di fila, l’ennesimo pareggio consecutivo in trasferta. Zavettieri fa debuttare dal primo minuto il nuovo acquisto Del Sante lasciando fuori Arcidiacono e Gomez, e confermando Liotti in campo titolare.

La partita: Il primo tentativo è del Foggia; al 3′ punizione di Sarno dalla lunga distanza, ma palla che sfila a lato di circa un metro. Al 10′ la Juve Stabia si porta in vantaggio: errore in disimpegno di Riverola che regala palla a Nicastro. L¬¥attaccante Stabiese si aggiusta il pallone e da fuori area indovina un pallonetto che si insacca sotto l’incrocio, dove Narciso non può arrivare. Ottimo inizio per le vespe che dunque si portano in vantaggio alla prima occasione utile. Il Foggia prova a reagire. Al 15¬¥Floriano riceve da Riverola in posizione centrale, fa fuori un avversario e poi calcia rasoterra in diagonale, e la palla termina di poco a lato. Al 18′ azione travolgente sulla destra con palla sul fondo per Angelo: l¬¥assist è perfetto per Iemmello che a porta vuota, all¬¥interno dell¬¥area piccola e manda incredibilmente alto. Cross di Angelo alla mezz’ora, calcia dalla destra e colpo di testa di Iemmello dalla zona del dischetto: Polito attento e palla che sfiora il palo e va fuori. Quattro minuti più tardi, Floriano si incunea in area e mette al centro: Polak arriva in scivolata e salva tutto mettendo in angolo. Su un innocuo calcio d’angolo si concretizza il pareggio del Foggia a opera di Iemmello. Calcia Sarno e colpo di testa vincente del capocannoniere che picchia sul palo interno e probabilmente non supera la linea di porta con l¬¥estremo tentativo di parata di Polito. L’ arbitro non ha dubbi e concede il gol. Potrebbe raddoppiare la squadra pugliese al 42¬¥. Bellissimo schema su calcio piazzato del Foggia con combinazione Floriano-Iemmello-Sarno e tiro di quest¬¥ultimo, troppo centrale, con Polito che para senza troppi problemi. Si va al riposo dopo un minuto di recupero. Una buona Juve Stabia in questo primo tempo, ha retto praticamente il Foggia annullando le folate delle punte a più riprese.

Ad inizio ripresa, De Zerbi fa il suo primo cambio, rossoneri in campo senza Riverola, che rimane negli spogliatoi: al suo posto c¬¥è Gerbo. Occasione propizia per le vespe in avvio, al 49¬¥ contropiede stabiese con combinazione Del Sante – Nicastro: il tiro di quest¬¥ultimo è fermato dall¬¥uscita a valanga di Narciso che salva la porta. Al 54¬¥ risponde Floriano, il quale riesce a liberarsi per il tiro dal limite dell¬¥area, la mira è sbagliata e la palla va fuori. Primo cambio per la Juve Stabia al 60′: Gomez al posto di Del Sante. Poco dopo Bombagi rileva Nicastro al 68′. Potrebbe punire l’undici di De Zerbi con un contropiede di Sarno che dà palla a Iemmello; il diagonale del centravanti rossonero è però troppo debole, e Polito para in due tempi. La Juve Stabia chiude in attacco. All’86¬¥ tiro da fuori di Bombagi, Narciso blocca. Poi viene disturbato da Arcidiacono che si becca l¬¥ammonizione. All’ 88¬¥ anche Cancellotti si butta in area e un nervoso Gigliotti lo ostacola tentando di instaurare una rissa con lui. Entrambi ammoniti. Dopo tre minuti di recupero termina la gara. Per la Juve Stabia un punto d¬¥oro, merito della retroguardia di Zavettieri, a non aver ceduto agli assalti dei locali, giocando di fatto un’attenta partita in fase di chiusura.

Il tabellino del match

FOGGIA-JUVE STABIA 1-1( pt 1-1)

FOGGIA (4-3-3): Narciso; Angelo, Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Coletti, Riverola (1′ st Gerbo); Sarno, Iemmello, Floriano (11′ st Chiricò). All.: De Zerbi. A disposizione: Micale, Bencivenga, De Giosa, Vacca, Lodesani, Sicurella, Viola, Agostinone, Sciretta.

JUVE STABIA (4-4-2): Polito; Romeo, Polak, Migliorini, Liotti; Cancellotti, Obodo, Favasuli, Contessa (34′ st Arcidiacono); Nicastro (26′ st Bombagi), Del Sante (17′ st Gomez). All.: Zavettieri. A disposizione: Russo, Carillo, Carrotta, Maiorano, Gatto, Caserta, Padovani Celin, Ripa, Mascolo.

ARBITRO: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno

ASSISTENTI: Francesco Rossini di Padova e Stefano Viola di Bari

AMMONITI: Arcidiacono, Gomez (J) e Gigliotti (F)

MARCATORI: 11′ pt Nicastro (J), Iemmello (F)

Armando Mandara