Fiorentina. Sospiro di sollievo per Rossi: ecco quanto sarà lungo lo stop

Dalla grande paura di veder terminata anticipatamente la carriera calcistica al sospiro di sollievo e ottimismo generale sui tempi di recupero, che potrebbe essere di 6 o 7 settimane. Questo il saliscendi di emozioni che ha caratterizzato la giornata di Giuseppe Rossi, iniziata molto presto questa mattina con la visita medica al Centro traumatologico ortopedico di Firenze per le analisi al ginocchio destro duramente colpito in un contrasto di gioco con il difensore labronico Leandro Rinaudo nel corso di Fiorentina-Livorno di ieri sera. L’attaccante viola e della Nazionale, che aveva lasciato in lacrime il ‘Franchi’, ha trascorso una notte quasi insonne per il timore di una nuova rottura dei legamenti del crociato, gia’ operato nel 2012.
Stamattina intorno alle 9 Pepito era gia’ all’istituto ospedaliero ortopedico di Firenze accompagnato da uno dei suoi procuratori, Andrea Pastorello e dal fisioterapista personale Luke Buongiorno. Ad attenderlo parte dello staff medico della Fiorentina fra cui il responsabile scientifico del club gigliato, Giorgio Galanti, il medico sociale viola Paolo Manetti, ed i consulenti chirurgici, Buzzi e Giron. Sceso dall’auto che lo ha portato al C.T.O., scuro in volto e con le stampelle ed il ginocchio destro bloccato da un tutore, Pepito Rossi ha effettuato prima una visita ortopedica e successivamente Tac e analisi diagnostiche specifiche. Poco prima di mezzogiorno il giocatore ha lasciato l’istituto medico fiorentino molto piu’ sollevato nell’animo visto che i primi accertamenti parlano di sollecitazione al legamento collaterale mediale ma non di nuova rottura del crociato del ginocchio destro, che dunque in termini clinici pare aver tenuto nonostante il duro colpo subito ieri sera. “C’e’ ottimismo sui tempi di recupero del ragazzo”, ha dichiarato proprio Andrea Pastorello uscendo dal C.T.O., prima di dirigersi con Rossi presso il centro sportivo viola dove il numero 49 gigliato ha effettuato una nuova visita medica. La Fiorentina ha fatto sapere tramite bollettino medico che il giocatore nelle prossime ore partira’ alla volta degli Stati Uniti, piu’ esattamente per Vail, in Colorado, dove verra’ visitato da Richard Steadman, medico luminare che in passato ha gia’ operato Rossi. L’ottimismo crescente sui tempi di recupero dell’attaccanete e’ aumentato nel corso delle ore anche alla luce delle dichiarazioni rese in serata da un altro dei procuratori del classe ’87 gigliato, Federico Pastorello che ha sul proprio profilo Twitter ha scritto: “E’ andata di lusso. In 6/7 settimane potrebbe tornare in campo”. (AGI) .

Condividi