FC Sant’Agnello. Nardo è il nuovo allenatore: “Motivato nel centrare la salvezza”

Nel pomeriggio il nuovo mister Francesco Nardo ha diretto il primo allenamento a Viale dei Pini, lavorando molto sotto l’aspetto tecnico-tattico per arrivare preparati alle sfide importanti in chiave salvezza che la squadra affronterà dopo la lunga sosta per le festività natalizie. Per il tecnico nativo di Vico Equense ha sempre un fascino speciale la panchina del Sant’Agnello, sodalizio con il quale ha conquistato il titolo regionale Juniores battendo in finale il San Giorgio, ed una salvezza contro pronostico imponendosi nel play-out secco in trasferta sul campo del San Tommaso. La classifica resta cortissima al giro di boa del campionato ed il cammino verso la salvezza è irto di insidie ma non impossibile: prossimo step, lo scontro diretto di Solofra dopo la sosta.


Per te si tratta di un gradito ritorno sulla panchina del Sant’Agnello dopo la salvezza conquistata nella scorsa stagione vincendo il play-out contro il San Tommaso. Quali sono state le emozioni dopo aver diretto il primo allenamento?

Non posso nascondere la mia euforia nel riprendere quella panchina lasciata nella scorsa stagione. Ci sono tanti ragazzi che hanno già lavorato con me, ma nel complesso ho visto un gruppo motivato e voglioso di centrare anche quest’anno l’obiettivo salvezza. Dopo aver visto la squadra in campo ed aver parlato a lungo con i calciatori, sono ancora più sicuro che potremo dire la nostra per compiere un’impresa sicuramente difficile ma non impossibile.

Con tutto il girone di ritorno ancora da disputare, la salvezza diretta è distante solamente 6 punti. Su cosa lavorerai durante la lunga sosta per arrivare pronti alla fondamentale sfida contro il Solofra?

In questo momento dobbiamo soltanto compattarci e lavorare bene sotto l’aspetto fisico e mentale. √à infatti l’unico modo per arrivare a giocarci lo scontro diretto in terra irpina con le motivazioni a mille. D’altra parte quando si lavora con un gruppo fondamentalmente giovane, voglia e determinazione fanno la differenza per ottenere risultati importanti.

Da quali certezze intendi ripartire e quali correttivi ritieni indispensabili per invertire la rotta?

Per quanto riguarda i correttivi, in accordo con la società ci stiamo muovendo sul mercato per aggiungere un pizzico di esperienza a questo organico. I punti di forza sono invece tutti quei ragazzi che hanno firmato in estate con il Sant’Agnello, continuando a sposare questa causa anche dopo la finestra invernale di mercato. Ciò vuol dire che credono in questo progetto e sono pronti a dare tutto per risalire dalle sabbie mobili della classifica. Riparto anche dall’ottimo lavoro svolto dal mister Giulio Russo sia sotto il profilo tecnico che tattico: i ragazzi sanno perfettamente cosa fare in mezzo al campo e come farlo, e questo è senz’altro un buonissimo punto di partenza.

Conosci già buona parte dei calciatori attualmente in organico: hai già un’idea riguardo il modulo che preferiresti utilizzare o valuti di poter cambiare pelle in base alle caratteristiche degli avversari?

A me piace molto lavorare in settimana sui punti di forza e debolezza dei nostri rivali. Saremo una squadra molto camaleontica che cambierà spesso volto in base all’avversario che andremo ad affrontare giornata dopo giornata. √à ovvio che in questi giorni lavorerò molto sul piano tattico, l’idea di partenza è quella di schierarci con un 4-3-1-2 ma con tante variazioni sul tema.

Giovanni Minieri
Area Comunicazione
Fc Sant’Agnello

Condividi