Faiano 1965. I biancoverdi cedono il passo alla Virtus Avellino, agli irpini basta Alleruzzo

SAN MICHELE DI SERINO (AV) ‚Äì Il Faiano cede il passo alla Virtus Avellino in una gara in cui i biancoverdi di mister Turco avrebbero meritato almeno il pari. Gli irpini sono passati in vantaggio dopo soli otto minuti grazie a un calcio di rigore firmato da Alleruzzo, grazie al quale hanno poi conquistato l’intera posta in palio. Nel corso della ripresa è cresciuto notevolmente il Faiano, con Sparano e Anastasio (in due occasioni) vicini alla rete. Gli irpini di mister Criscitiello hanno sofferto soprattutto dopo l’uscita per infortunio di Alleruzzo dopo i primi quindici minuti del secondo tempo. Primo squillo del Faiano con Pellegrino in apertura, tiro dalla distanza deviato in corner da Giliberti. Al 8′ Anastasio appoggia dietro per Ietto, Alleruzzo anticipa il centrale faianese, entra in area ma viene contrastato fallosamente proprio da Ietto. L’arbitro assegna il calcio di rigore che Alleruzzo stesso trasforma. Virtus che si rende pericolosa con Ripoli: su rimessa laterale intercetta la sfera e prova il tiro, Senatore blocca sul primo palo. Alla mezz’ora pericolo Virtus Avellino: Ripoli sulla sinistra entra in area e colpisce la traversa, Sparano spazza via ma viene fermato fallosamente. A cinque dal termine Viscido evita un difensore ospite e prova il tiro, Senatore blocca la palla sul primo palo. Primo sussulto della ripresa poco dopo il 10′: palla col contagiri di Oliva per D’Acierno che sguscia tra Di Donna e Ietto e va al tiro, Senatore respinge. Al 16′ e al 18′ ci provano Maisto e Sparano: tiri da fuori bloccati senza problemi da Giliberti. Faiano vicino al gol al 43′: tiro di Sparano dall’interno dell’area, Giliberti para ma la palla era stata smorzata con una mano da Lippiello. Al 47′ punizione perfetta di Anastasio dal limite, Giliberti effettua un miracolo e devia. Su corner successivo di Grieco ancora Faiano vicino al gol, Cucciniello salva sulla linea. Il forcing degli ospiti si interrompe col triplice fischio di Criscuolo di Torre Annunziata. Un Faiano sfortunato è atteso ora dalla sfida interna col Valdiano, mentre gli irpini si godono la vittoria arrivata con una tra le peggiori prestazioni stagionali.

VIRTUS AVELLINO: Giliberti 98, Lippiello 99, Trifone, Viscido, Alleruzzo (14’st Cioffi), Cucciniello, Oliva (33’st Gagliardo), Lattarulo, D’Acierno (28’st Rega), Modano 2001 (8’st Caggiano 2000), Ripoli (49’st Ciampolillo 99). A disp.: Mazzone 99, Della Sala 99, Ciampolillo 99. All.: Criscitiello

FAIANO: Senatore, Sparano, Pisacane 99 (24’st La Femina 99), Anastasio, Di Donna, Ietto, Castagna 99 (1’st Maisto 99), Di Somma 2000 (24’st Mazza 2000), Pellegrino, Grieco, Schettino (40’st Ruggiero). A disp.: Ginolfi, Ceresoli 2000, Chiangone 98. All.: Turco

ARBITRO: Criscuolo di Torre Annunziata | ASSISTENTI: Passaro di Salerno – De Rosa di Salerno

RETE: 8’pt Alleruzzo su rig. (V)

NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti Cioffi, Ripoli, Caggiano (V), Pisacane, Castagna, Pellegrino (F). Angoli Virtus Avellino 7 ‚Äì 3 Faiano. Rec. 1¬∞T: 2′ – 2¬∞T: 5′

Condividi