Euro 2020. Edizione itinerante: 3 gare e quarto di finale a Roma, presentato il logo

L’immagine di Ponte Sant’Angelo a collegare idealmente Roma con le altre 12 città che ospiteranno il Campionato Europeo del 2020, il torneo continentale che per festeggiare i 60 anni della competizione avrà per la prima volta una formula itinerante: il ponte fatto costruire nel 134 dall’imperatore Adriano è il simbolo scelto per il logo ufficiale di ‚ÄòUEFA EURO ROMA 2020′, svelato nel pomeriggio nella prestigiosa cornice della ‚ÄòSala delle Armi’ del Foro Italico, a pochi passi dallo Stadio Olimpico, l’impianto che ospiterà tre gare della fase a gironi e un quarto di finale del prossimo Europeo.

A presentare il logo ufficiale della competizione sono stati il neo Presidente della UEFA Aleksander Ceferin, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e la Sindaca di Roma Virginia Raggi, con il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio a fare gli onori di casa.

Come in occasione dell’edizione francese, anche la Fase finale di EURO 2020 prevede la partecipazione di 24 squadre, di cui 20 provenienti dai gironi di European Qualifiers e le rimanenti 4 determinate attraverso la UEFA Nations League, il nuovo torneo che prenderà il via dopo la Coppa del Mondo FIFA di Russia 2018.

Allo “Stadio Olimpico” si disputeranno tre partite della fase a gironi e un quarto di finale. Oltre a Roma, la cui candidatura era stata proposta dalla FIGC e sostenuta dal Governo italiano, da Roma Capitale, dal CONI e da tutte le componenti federali, la fase finale di UEFA EURO 2020 toccherà altre 12 città europee: Amsterdam, Bilbao, Bruxelles, Bucarest, Budapest, Copenhagen, Dublino e Glasgow ospiteranno ciascuna tre partite della fase a gironi e un ottavo di finale; Baku, Monaco e San Pietroburgo, tre partite della fase a gironi e un quarto di finale, mentre Londra (Stadio di Wembley) sarà teatro delle semifinali e della finale.

Per il logo di ‚ÄòUEFA EURO ROMA 2020′ clicca qui
Per il video di ‚ÄòUEFA EURO ROMA 2020′ clicca qui
Per la cartella stampa di ‚ÄòUEFA EURO ROMA 2020′ clicca qui

Condividi