Euro 2016. Francia-Albania 2-0. I blues nel finale si regalano gli ottavi

Per la seconda volta consecutiva la Francia di Didier Deschampsvince negli ultimi minuti. Al Velodrome di Marsiglia, nella gara valevole per la seconda giornata del girone A di Euro 2016, sotto gli occhi del presidente Hollande, i transalpini hanno superato 2-0 l’organizzata Albania di Gianni De Biasi e approdano gia’ agli ottavi di finale. I padroni di casa hanno palesato, comunque, anche oggi evidenti problemi in fase di impostazione. A nulla sono valse le scelte iniziali del commissario tecnico francese, il quale, rispetto al match d’esordio (vincente ma non bello), ha rinunciato in avvio a Pogba e Griezmann, in favore rispettivamente di Martial e Coman, cambiando per un tempo anche il modulo: da 4-3-3 a 4-2-3-1. Esce pero’ a testa bassa l’Albania, schierata sempre con il 4-1-4-1 e piena di “rognose” e concentrate conoscenze italiane. Molto brutto il primo tempo, con pochissime note degne di menzione; piu’ intensa e accesa la ripresa, quando Deschamps ha rimesso in campo prima Pogba (per Martial) e poi Griezmann (per Coman), tornando allo schema con tre centrocampisti e tre punte. Decisivo, al 90′ Griezmann, in gol di testa, su cross di Rami. A ruota, al 96′, il raddoppio del solito Payet. Da segnalare il minuto di silenzio prima del match in onore della coppia di poliziotti uccisa a Parigi lunedi’ e la grande partecipazione del pubblico durante le note della Marsigliese.

In campo, per i transalpini, Sagna, Rami, Koscielny ed Evra a protezione di Lloris; Kante’ e Matuidi in mediana; con Coman, Payet e Martial a sostegno di Giroud. Piu’ abbottonati gli ospiti, con Hysaj, Ajeti, Mavraj e Agolli davanti a Berisha; con Kukeli nella zona nevralgica; con Lila, Abrashi, Memushaj e Lenjani a centrocampo e con il solo Sadiku in avanti. Nella prima frazione nessuna occasione in favore della Francia; mentre l’Albania si e’ resa pericolosa al 39′ con uno schema su un corner, sul quale Lenjani ha calciato di prima intensione, con palla murata da Evra. Tanti brividi, invece, nella ripresa. Subito dopo pochi secondi sfiora il gol Giroud.

Al 7′ l’Albania colpisce il palo, con Sagna che anticipa Memushaj e rischia l’autorete. Al 9′ Pogba in spaccata manda la sfera alta di non molto. Al 22′ sfiora il gol del vantaggio Giroud, di testa; due minuti dopo lo stesso attaccante francese coglie il palo (sempre di testa, su cross di Evra). Nel finale l’uno due micidiale dei transalpini.Prima, al 90′, segna Griezmann di testa, su servizio di Rami; poi, al 96′, chiude la partita il grande Payet, con un’altra perla (come nella gara d’esordio).Adesso la Francia (qualificata) ha 6 punti, la Svizzera 4, la Romania 1, mentre l’Albania e’ ferma a zero. Domenica le sfide decisive del raggruppamento: Francia-Svizzera e Albania-Romania. (AGI)