Eccellenza. Girone B: calcio spettacolo a Castel San Giorgio, Sant’Agnello travolgente

Si sono chiuse le prime partite della diciannovesima giornata del campionato di Eccellenza. Risultati roboanti su alcuni campi e classifica che cambia. Andiamo, quindi, a vedere cos’è successo sui campi.

L’Agropoli interrompe la sua striscia positiva cadendo a Castel San Giorgio, dove l’ex Ciro De Cesare porta a casa una vittoria importante per la classifica e per la sua vendetta personale. Apre le marcature la formazione ospite con Masocco al 20′ del primo tempo. La prima frazione di gioco si chiude con il vantaggio degli azzurri con il risultato di 3-1 grazie all’allungo al 22′ di Graziani e il tris firmato D’Attilio. Per i padroni di casa sigla Liguori al 25′. Nella ripresa è ancora l’Agropoli a rompere l’equilibrio con il rigore trasformato da Tandara al 60′. Parte, però, la rimonta dei padroni di casa che appena due minuti più tardi con Botta accorcia le distanze. Al 68′ Malafronte rimette in partita i suoi siglando il gol del -3-4, ma il risultato cambia nei minuti finali, quando una doppietta di Ferrentino tra l’82’ e l’83 il Castel San Giorgio rimonta completamente il risultato.

Il Sant0Agnello travolge il Solofra con un pesante 7-2. E’ la seconda goleada per i costieri nelle ultime due gare. Apre al 30′ Ascione per il vantaggio ospite, ma ad avvio del secondo tempo Balzano mantiene a galla i suoi fino al 50′ quando Lauro allunga ripristinando il vantaggio ospite. Venti minuti più tardi risponde Delle Donne per che accorcia le distanza, ma il Sant0Agnello prende il largo per il finale 7-2.

L’Audax Cervinara si riprende la vetta agganciando l’Agropoli dopo la vittoria casalinga contro la Polisportiva Santa Maria. Apre ancora una volta bomber Befi su calcio di rigoreche si conferma capocannoniere della squadra e del girone. Dopo un minuto i cilentani restano in dieci per l’espulsione di De Sio. Nel secondo tempo Margiotta risponde a Befi al 64′, ma in zona Cesarini Zerillo riporta in vantaggio i caudini.

Nello scontro diretto per la salvezza tra Virtus Avellino e Scafatese, sono i padroni di casa a passare in vantaggio Russomanno che decide il match al 63′.

Cristina Mariano

Condividi