CY Acquachiara: uomini a Brescia, donne contro l’Orizzonte

A1 MASCHILE

Alle 16.10 di domani, minuto più minuto meno, si saprà qualcosa di più sul destino della Carpisa Yamamay Acquachiara in questo campionato. In altre parole, si saprà se la squadra di Brancaccio potrà ancora nutrire speranze di qualificazione alla Final Six.

Per sperare ancora i biancazzurri devono assolutamente fare risultato a Brescia. Possibilmente una vittoria. Compito difficilissimo, quasi proibitivo: l’Acquachiara avrà di fronte la squadra che sabato scorso ha vinto l’Euro Cup e che quest’anno ha perso in campionato una sola partita, quella contro la Pro Recco al Palasystema. Tutte le altre le ha vinte.

Se vuole sperare di fare risultato a Brescia nella terzultima giornata della regular season (ore 15, arbitri Ercoli e Lo Dico) la Carpisa Yamamay deve giocare al massimo delle sue possibilità. “Ognuno di noi – assicura Stefano Luongo – darà tutto quello che ha dentro per ottenere un risultato positivo. Ci stiamo preparando molto bene e ci crediamo. Purtroppo, però, non dipende soltanto da noi. Il Brescia è forte, molto forte. E sabato ci tiene esattamente come noi a conquistare i tre punti. Loro sperano ancora di soffiare il primato al Recco”.

Non ci sarà Matteo Gitto, squalificato. Ecco la formazione per Brescia:

Volarevic, Perez, Rossi, Korolija, Scotti Galletta, Lanzoni, Marziali, Ferrone, Tozzi, Luongo S., Valentino, Luongo M., Lamoglia. All. Brancaccio.

Radiocronaca diretta della partita al seguente link: https://www.spreaker.com/user/bresciasport

A1 FEMMINILE

In A1 femminile la già retrocessa Carpisa Yamamay Acquachiara si congeda dalla Scandone. Alle 14,30 la squadra di Barbara Damiani (arbitri Braghini e Navarra) affronta l’Orizzonte con la speranza di cancellare in extremis lo zero dalla classifica. Di questo tentativo si fa portavoce il centro biancazzurro Eliana Acampora: “Per noi è l’ultima possibilità per dare ai nostri tifosi una piccola soddisfazione, ce la metteremo tutta. Nell’Orizzonte non ci sarà la squalificata Palmieri, è il capocannoniere della squadra etnea, dobbiamo approfittarne”.

Ma ci sarà Tania Di Mario “e sarà il nostro principale problema da risolvere. E’ la giocatrice più forte al mondo, non ho dubbi in proposito”, sottolinea Acampora.

Biancazzurre al gran completo anche se la stessa Acampora ha un problema al dito medio della mano sinistra. “Ho preso una botta in allenamento, spero non sia fratturato. Ma ci sarò comunque, non voglio assolutamente perdermi questa gara”.