Croazia- Italia 0-5. Spettacolo Azzurro dentro al buio pesto Croato, Azzurre più forti anche dei problemi tecnici a Karlovac

Dopo la vittoria contro la Moldova è tempo di tornare a sudare, tempo di tornare a battagliare per i tre punti in ottica Mondiale per le ragazze di Milena Bertolini, Venerdì vittoria agevole contro le moldave, oggi test leggermente più probante ma Azzurre comunque favorite per i tre punti. Croazia che viene dalla sconfitta contro la Romania, voglia di riscatto contro la forte nazionale nostrana. Presente l’ex conoscenza della Serie A e della Juventus nella Croazia, i pali saranno difesi da Doris Bacic. Padrone di casa con una disposizione difensiva,5-4-1 con Gilbo unica punta per le Croate. Milena Bertolini inserisce nuove facce nello starting 11, Galli e Caruso alla regia mentre ancora Linari-Gama la coppia di centrali. 4-4-2 il modulo, davanti tandem solito con Girelli e Giacinti. Allo stadio Branko Čavlović-Čavlek di Karlovac dirige la Spagnola Marta Hueza De Haza, con lei le assistenti di linea Porras Ayuso e Fernandez Gonzalez, quarto uomo Diaz Garcia.

La cronaca- Pronti via e Croazia che fa subito vedere che non sarà affatto partita facile, lancio di Balog per la giovane Gilbo che mette in difficoltà Gama con velocità e tecnica, il tiro non desta particolari problemi a Giuliani. Primo squillo Italia  con Bergamaschi, apertura periferica di Caruso per la solissima Bergamaschi che si inserisce in area ma colpisce male d’esterno in occasione della conclusione, facile presa per Bacic. Guadagna una punizione dai  20 metri la nazionale ospite, tiro a scendere stupendo di Cernoia che si stampa sulla traversa e rimbalza sulla linea, Pedic mette fuori ma apparecchia per il missile di collo esterno di capitan Gama che mette la sfera all’angolino, Bacic nulla può ed è vantaggio Azzurre. Italia che torna ancora all’assalto, Bergamaschi pressa e recupera, si prende il fondo e va alla centrata per Giacinti che calcia di sinistro, Bacic si oppone alla grande. Ancora Bergamaschi  che va via in contropiede, finta di cross e palla su Caruso, la mezz’ala dalle Juve adagia una palla perfetta sulla testa di Giacinti che spinge forte e lascia Bacic sulle gambe incapace di chiudere, 0-2 Italia e rete numero 15 in Nazionale, la seconda di seguito. La ripresa inizia con una sostituzione per parte, fuori Gilbo e dentro Sabsov per le croate, fuori  Gama e dentro Lenzini per le Azzurre. Azzure che partono fortissimo, con il joystick per il gol che chiude la sfida. Galli recupera palla, Girelli si abbassa e apre a memoria per Bonansea che cambia passo e si prende il fondo e mette sui piedi di Giacinti che deve solo toccare, tutto facile, 0-3 e doppietta personale per Giacinti. Nemmeno il tempo di esultare che arriva anche lo 0-4, altro traversone magnifico di Caruso  per la girata straordinaria di Girelli che batte Bacic incolpevole, 0-4  e sono 47 le marcature Azzurre per Girelli. Ancora Italia, punizione di Cernoia che crossa per Giacinti che non stoppa alla grande ma riesce a toccare per Bonansea che ci prova da centro area, miracolo di Bacic che si rifugia in angolo.  A 25 minuti dalla fine salta l’impianto di illuminazione dello stadio di Karlovac, la  sfida viene momentaneamente sospesa. Dopo un ora di stop per i problemi tecnici con le luci si riprende, a freddo e non senza problemi muscolari. La ripresa in campo arriva con un errore di Giuliani lontana dai pali, palla regalata a Lojna che scappa via alla numero 1 che la stende, rosso e Italia in 10. Nel finale contropiede con Cernoia che viene atterrata a centro area dopo una lunga cavalcata, per la terna non ci sono dubbi, è rigore. Dal dischetto si presenta proprio Cernoia che spiazza Bacic e apre il piatto per lo 0-5, dilagano le Azzurre. Finisce così, grande vittoria in Croazia per le Azzurre che saltano in vetta a punteggio pieno e con 0 reti subite e 8 reti segnate.

Croazia(5-4-1)-Bacic;Dulcic, Balog, Pedic(87’Jakobasic), Kuntsek(53’Bukac), Canjevac;Pezej, Lubina(90′ Spajic), Lojna, Jelencic(87’Jedvaj); Gilbo(46’Sabasov). CT. Mate Prskalo

Italia(4-4-2)- Giuliani; Bartoli, Linari, Gama(46’Lenzini), Bergamaschi(53’Boattin); Cernoia, Caruso, Galli, Bonansea(85’Soffia); Giacinti(67’Durante), Girelli(53′ Cantore). CT. Milena Bertolini

Ammonite- Kuntsek(CRO), Jelencic(CRO), Lojna(CRO), Spajic(CRO)

Espulse-  Giuliani(ITA)

Arbitri- Marta Hueza De Haza(ESP) AE, Guadalupe Porras Ayuso(ESP) AA1, Eliana Fernandez Gonzalez(ESP) AA2, Xiomara Diaz Garcia(ESP) 4° Ufficiale.