CR Campania. Sarnelli alla guida del Futsal: “Subito novità in C1, via al tempo effettivo”

Un centinaio di presenti al Virginia Palace Hotel di Mercogliano, dove era prevista la presentazione del nuovo organigramma del Comitato Regionale Figc Campania per il Calcio a Cinque. A presiedere il Senatore dott. Cosimo Sibilia, commissario straordinario, assistito dal presidente della Divisione Nazionale Calcio a Cinque, il dott. Fabrizio Tonelli, entrambi a sancire il ritorno di Antonio Sarnelli alla guida del movimento regionale.

COESIONE – Tonelli punta il dito su quello che è stato e quello che potrà essere: “Sarnelli fu tra i fautori della disputa degli Europei 2003 a Caserta, convincendo l’UEFA che fosse uno sport popolare. Ricordo ancora che subito dopo il Futsal fu spostato nel dipartimento organizzativo della Champions League. La mia presenza qui conferma al presidente Cosimo Sibilia, oltre l’affetto che ci ha accomunato negli anni precedenti, la mia vicinanza in un lavoro difficile per riportare il Comitato Campania ai vertici. Ovunque accadono situazioni al limite, non solo in Campania, ma qui c’è un grande margine di sviluppo. Sono sicuro che ci ritroveremo tra un anno con numeri e qualità in crescita”.

FUTURO – Prende la parola il neo delegato Sarnelli: “Ringrazio tutti i presenti, sono qui non per proseguire ma per ripartire. Ho ceduto ai dubbi e ai tanti attestati di stima, sono motivatissimo per ricominciare umilmente, i trofei impolverati li lascio in bacheca, ancora oggi ho l’orecchio a terra per ascoltare le esigenze che vengono dai protagonisti. Sento la vicinanza tra Comitato e Divisione, gli attacchi dall’esterno già ci sono, dobbiamo fare squadra con i comitati provinciali per migliorare. Al centro del progetto ci sono le società, loro il fulcro di tutto, senza club non esisterebbe nulla. Per questo la crescita sarà possibile solo se camminiamo a braccetto, l’obiettivo comune è alzare la qualità anche dei dirigenti. Il rispetto reciproco sarà alla base del rapporto, sin dalla data di iscrizione, solo cos√¨ potremo avere un dialogo reciproco. Pensiamo a campionati modulari, attività in linea con chi rispetta le regole: non possiamo fermare un campionato per inadempienze societarie. Il campionato di C1 avrà il tempo effettivo, mentre dalla stagione 2017/18 ci sarà obbligatorietà di strutture al coperto. Importante sarà il rapporto con la classe arbitrale, anche loro hanno bisogno di dialogo e fiducia per crescere, insieme possiamo remare per la crescita. Le finali di Coppa vorremmo organizzarle tutte con la modalità della Final Four, per rendere l’evento un incontro importante per tutto il movimento. Lavoreremo per far tornare il Torneo delle Province, che aiuterà il lavoro sui giovani, senza tralasciare affatto il mondo femminile in costante ascesa”.

CARICHE – “Antonio Astarita si occuperà dell’Attivita Giovanile, mentre Nando Mainenti sarà il responsabile di tutte le Rappresentative; Califano guiderà la provincia di Benevento, Iovine su Caserta, Colella su Napoli, su Avellino, D’Arienzo su Salerno”. Sarnelli prosegue: “Abbiamo anticipato i Comunicati Ufficiali perch√© abbiamo voglia di ripartire subito”.