CR Campania. La protesta della GI.CA. Coop, il presidente Del Regno: “Stanchi di prese in giro”

Noi, soci lavoratori della Campania GI.CA. Coop, Cooperativa che fornisce i servizi di vigilanza, custodia e pulizia ai campi sportivi gestiti dal Comitato Regionale Campania – L.N.D. – F.I.G.C. (a Napoli – Secondigliano: Ottorino Barassi; a Salerno: Rinaldo Settembrino, Alcide De Gasperi e XXIV Maggio 1999), stanchi dei continui rinvii e delle ripetute prese in giro, da parte dei commissari provvisori del Comitato, dott. Paolo De Fiore e dott. Salvatore Gagliano, e da parte dei loro consulenti, comunichiamo:

  • dal 14 settembre 2015, data del commissariamento del Comitato (che, in precedenza, aveva sempre pagato con puntualità), questa Cooperativa non ha ricevuto un euro, in oltre cinque mesi;
  • sosteniamo le nostre famiglie esclusivamente col lavoro sui campi del Comitato, da quasi dieci anni, con un modesto stipendio: dopo che, disumanamente, i commissari De Fiore e Gagliano ci stanno negando quel che ci spetta, da cinque mesi sopravviviamo grazie al sostegno dei parenti. Ma non è più possibile andare avanti cos√¨: basta!;
  • i sigg. De Fiore e Gagliano si sono dimostrati sordi e insensibili, quasi a volerci punire di colpe che non abbiamo: nei cinque mesi di commissariamento e di sofferenza, stiamo perfino anticipando a nostre spese i detersivi per tenere puliti gli spogliatoi dei campi!;
  • il nostro lavoro ininterrotto (anche negli orari notturni), la dedizione e l’impegno di tutti noi non hanno smosso le coscienze dei sigg. De Fiore e Gagliano, all’insegna dell’antico proverbio: Il sazio non crede al digiuno‚Ķ;
  • le società che usufruiscono degli impianti hanno pagato; il Comitato, nella gestione commissariale, ha incassato come prima; i soci della Campania GI.CA. Coop hanno lavorato. L’unica, sostanziale differenza è che, però, con una serie di pretesti, noi soci lavoratori non siamo stati pagati, in spregio ad ogni dovere giuridico e ad ogni sentimento umano;
  • siamo, ormai, all’esasperazione. Non c’è logica civica nel mancato pagamento di noi lavoratori, che ha tutta l’aria di una strumentalizzazione per lotte di potere dei due commissari provvisori, che nulla hanno a che vedere con chi lavora sui campi sportivi, sulla cui pelle la gestione commissariale dà l’idea di attuare una speculazione dagli effetti disumani;
  • per ora, ci limiteremo ad una protesta civile, per gridare al calcio campano che, solo per rispetto delle società, che hanno pagato e continuano a pagare il fitto dei campi, saremo al lavoro anche per questo fine settimana;
  • ma, pur dall’alto della loro tranquilla e florida posizione commissariale, i sigg. De Fiore e Gagliano sappiano: non si risparmia sulla pelle degli operai a basso reddito! Soprattutto: i contratti si rispettano! Ancora di più: il lavoro è sacro e non può essere piegato ai loro giochi di potere!

COMUNICATO STAMPA CAMPANIA GI.CA. COOP