Costa D’Amalfi. Un pareggio a reti inviolate contro la Rocchese

C’è amarezza, molta amarezza. L’amarezza di non essere riusciti a vincere una gara che, specie nella seconda frazione, era davvero meritata, ma a mente un po’ più lucida prende piede una consapevolezza che rende meno amara questa giornata, e che dice che il Costa d’Amalfi pu√≥ dire davvero la sua in questo campionato. L’inizio non è dei migliori, connfermata la squadra della prima gara di coppa con il Picciola, e con Criscuoli e Lettieri in panchina, i ragazzi di mister Contaldo partono troppo contratti, e non riescono a far intravedere sprazzi di gioco vero. Con il passare dei minuti per√≥ le paure iniziali lasciano spazio a qualche giocata degna di nota, ma che non portano azioni rilevanti ne dall’una ne dall’altra parte. Nella seconda frazione invece comincia un’altra partita, inizialmente equilibrata, ma che, dopo l’ingresso di Lettieri e Criscuoli, diventa a senso unico. La squadra comincia a girare e a macinare gioco, e arrivano occasioni a grappoli. Clamorose quelle di Criscuolo, che calcia a lato solo davanti al portiere, e per ben due volte di Marino, la prima con un tiro alle stelle da posizione davvero favorevole, dopo un assist al bacio di Di Landro, la seconda con un pallonetto abbastanza facile con il portiere in uscita. Ci prova anche Lettieri dal limite a far esplodere il San Martino, ma la sua conclusione di destro termina di poco a lato. La difesa costiera non soffre nulla, e D’Amora si prende tutto lo spazio che gli lasciano i giocatori ospiti. Gli uomini di mister Contaldo sono letteralmente padroni del campo, e arrivano ancora alla conclusione con Tasca, parata a terra di Prisco, e con D’Amora, che non sfrutta un colpo di testa scaturito da una punizione di Cestaro. La Rocchese non ne ha più, ma resiste con le unghie e con i denti, riuscendo a restare indenne al triplice fischio finale.

Un peccato, davvero un gran peccato, ma questa gara ha dato ottime indicazioni in vista del futuro. Il campionato è lungo, e c’è ancora tanto tempo per recuperare questi punti persi.
Adesso la squadra avrà due giorni di riposo, anche per le tre gare disputate in una settimana, la ripresa della attività è prevista per marted√¨, e si comincerà a lavorare sulla insidiosa trasferta di Baronissi, contro la Sanseverinese.

UFFICIO STAMPA
FC COSTA D’AMALFI

Condividi