Colormax Pescara-Sandro Abate Avellino 6-2. Mazzocchetti come e meglio di Mammarella, irpini KO in Abruzzo

Si chiude la striscia positiva della Sandro Abate Avellino ospite a Pescara per affrontare la Colormax. Una partita esemplare per la formazione di Pelusci, che subisce la rimonta, ma ha la forza non solo di contro-rimontare, ma anche di siglare un tennistico 6-2 contro una corazzata.

IL MATCH – Con due punti in classifica e altrettanti match da recuperare, il Pescara non delude le aspettative e scende in campo con il piglio di chi vorrebbe far male e trovare l’impresa contro una favorita alla vittoria finale. La Sandro Abate dal canto suo vuole continuare con il suo trend positivo e quel che viene fuori è una partita ricca di colpi di scena e dai ritmi altissimi. Il primo tempo è freschezza, agonismo e voglia di vincere per tutte e due le formazioni. Infatti dopo appena due minuti arriva il primo gol. Al 2′ e 40” Coco manda in vantaggio i suoi insaccando alle spalle di Perez. Gli irpini, però, non si fanno attendere e al 3′ e 20” arriva il pareggio firmato Dalcin. Un primo tempo ricco di falli, ma anche di occasioni da gol. Per i padroni di casa ci prova Arroyo ma anche Ferraioli dalla lunga distanza. Pronto Thiago Perez, ma anche Ercolessi bravo a chiudere in angolo.  L’occasione più clamorosa, però, è targata Ferreira, che da due passi sbaglia un gol praticamente fatto. La Sandro Abate prova ad accelerare i ritmi non appena la formazione di casa tenta di allungarsi verso la propria trequarti, ma gli abruzzesi sono bravi a chiudere sul nascere i tentativi di vantaggio. Nonostante un gioco elastico e una difesa attenta, la Colormax va sotto al 13′ e 22′ grazie a ina giocata da capogiro di Fantecele. Gli avellinesi avrebbero anche l’occasione di allungare le distanze, con una ripartenza, fermata dalla buona chiusura del Pescara.

Nella ripresa la Sandro Abate sembra scendere in campo con un piglio differente. La padrona di casa è subito sul piede di guerra e lo dimostrano le tante occasioni che piovono già dalle prime battute. Ci provano Leandro e bissa Arroyo, su cui Perez chiude salvando il risultato. Risponde la Sandro Abate, prima con Kakà e poi Fantecele. Bravo in entrambe le occasioni a chiudere Mazzocchetti, nonostante l’incertezza proprio sul tiro di Fantecele, su cui perde per pochi secondi il pallone pe poi ritrovarlo. E’ solo il preludio al gol, perché al 6′ e 02” arriva il pareggio a firma di Ferreira che si sblocca. Azione prolungata della Colormax, che cala l’asso del portiere di movimento. Una mossa che premia Palusci, che vede i suoi ribaltare il risultato. Ferreira punisce da due passi Perez, per poi replicare appena 47” più tardi con un tiro dalla distanza, su cui niente può fare Perez se non tentare di coprire lo specchio di porta.la Sandro Abate non riesce a raccapezzarsi. Il fraseggio è tutto ad appannaggio della formazione di casa, che a questo punto torna ad affidare totalmente il pallone a Mazzocchetti.  All’8′ e 52” Arroyo dalle retrovie serve Dudù con un passaggio diagonale che taglia il campo. Tunnel di Paulinho a Thiago Perez e 4-2 per la Colormax. Gli irpini alzano il baricentro e provano a riprendere il risultato, cercando di ripetere la rimonta. Da pochi passi Kakà sbaglia il gol del 4-3, un’occasione clamorosa che testimonia la giornata no del brasiliano. Ancora lui pochi secondi più tardi prova ancora, trovando prima l’esterno del campo e poi l’opposizione di Leandro sul tiro. A quattro minuti dalla fine del match, Lopez prova con la superiorità numerica. Dalcin si veste da portiere di movimento e i biancoverdi provano ad accerchiare i padroni di casa. Colormax padrona della propria zona di campo, mentre gli avellinesi non riescono a trovare lo spazio giusto per insaccare. Occasione d’oro per Fantecele, che prova la traversa. Pallone nuovamente in campo e Mazzocchetti spazza trovando il gol che porta il risultato sul 5-2. Non demorde la formazione ospite, che non riesce, comunque, a punire gli avversari, nè a riaprire il match, subendo nel finale, al 19′ e 56” il gol del 6-2. Ancora Mazzocchetti, ancora dalla lunghissima distanza.

COLORMAX PESCARA-SANDRO ABATE AVELLINO 6-2 (1-2 p.t.)
COLORMAX PESCARA: Mazzocchetti, Paulinho, Andrè, Leandro, Coco, Arroyo, Santacroce, Ferraioli, Scarinci, Papalinetti, Agostinelli, De Luca. All. Palusci

SANDRO ABATE AVELLINO: Perez, Crema, Bagatini, Fantecele, Dalcin, Ercolessi, Santamaria, Lombardi, Abate, Kakà, Iandolo, Nicolodi, Vitiello, Preziuso. All. Lopez

MARCATORI: 2’40” p.t. Coco (CP), 3’20” Dalcin (SA), 13’22” Fantecele (SA), 6’02” s.t. Andrè (CP), 6’49” Andrè (CP), 8’52” Paulinho (CP), 16’02” Mazzocchetti (CP), 19’56” Mazzocchetti (CP)

AMMONITI: Abate (SA), Leandro (CP), Santacroce (CP), Andrè (CP), Coco (CP)

ARBITRI: Lorenzo Cursi (Jesi), Fabrizio Andolfo (Ercolano) CRONO: Gianluca Rutolo (Chieti)