CMO Fiamma Torrese. Vittoria contro il Palmi, Salerno: “Abbiamo giocato bene”

C.M.O. FIAMMA TORRESE – EKUBA FUTURA V.PALMI: 3-1 (25-20; 18-25; 25-11; 25-13)

C.M.O. FIAMMA TORRESE: De Siano, Cozzolino, Sollo (K), Lauro, D’Alessio (L1), Marinelli, Di Nicuolo, Maresca, Galiero, Tanzini, Silo, Gaito (L2), Perna. All. Adelaide Salerno.

EKUBA FUTURA V.PALMI: Tortora, Perri, Ambrogio, Speranza (K), Neves, Carnazza, Velardi (L), Angì, Trovato All. Roberto Daquino.

1° ARBITRO: Giovanni Di Scipio di Potenza

2° ARBITRO: Beatrice Picerno di Potenza

TORRE ANNUNZIATA Incominciamo dalla fine: due squadre di ragazze al centro del campo, una ha vinto, l’altra ha perso, che insieme, in modo naturale e senza accordi precostituiti, mettono in scena l’ormai tradizionale “balletto della vittoria” della C.M.O. FIAMMA TORRESE, con il folto pubblico del PalaSiani in visibilio. Questa è l’essenza dello sport, questa è la grande anima FIAMMA.

La partita ha messo in mostra una C.M.O. FIAMMA TORRESE DEVASTANTE nel terzo e quarto set, con una Maggie Cozzolino particolarmente ispirata in cabina di regia, che ha comandato il gioco come un grande direttore di orchestra. Al resto ci hanno pensato le “bocche da fuoco” oplontine che hanno letteralmente bombardato le avversarie.

Ecco il racconto della gara.

Il primo set inizia a ritmo ridotto e le due formazioni in campo mostrano di rispettarsi. Si arriva al secondo time-out praticamente appaiati ma da questo momento la C.M.O. FIAMMA TORRESE riesce a prendere un vantaggio che permetterà di vincere il parziale con il risultato di 25 a 20.

L’inizio del secondo set è da brividi per le ragazze di casa: si arriva al primo time- out con il risultato di 1 a 8 per le calabresi. Il capitano Dora Sollo suona la carica ma non basta. L’ Ekuba Futura V.Palmi, spinta da Ambrogio e Neves, riesce a mantenere il vantaggio acquisito e conquista il parziale con il risultato di 18 a 25.

Il set perso è una scarica elettrica per le ragazze di Adelaide Salerno che, alla ripresa del gioco, entrano in campo decise a “sbranare” le avversarie. Il terzo set è una sinfonia FIAMMA, le ragazze di casa mettono in mostra tutte le qualità che le permettono di essere prime in classifica: attacco, difesa, fluidità di gioco. Le avversarie vengono travolte e devono cedere per 25 a 11.

Il quarto parziale è una fotocopia del precedente. L’ Ekuba Futura V.Palmi riesce ad offrire un minimo di resistenza fino al primo time-out (8-4, ndr),dopo sparisce dal campo, travolta dall’onda d’urto delle padrone di casa.

Il commento tecnico della gara è affidato all’head coach, Adelaide Salerno: “Abbiamo giocato bene, soprattutto nel terzo e quarto set. Devo dire brave a tutte, senza eccezioni. Temevo questa gara, perch√© il Palmi è una formazione forte e che, nell’ultimo periodo, ha dimostrato di essere in forma. In settimana ci siamo allenate bene e avevamo studiato in modo ottimale la gara”. Adelaide Salerno continua: “Non abbiamo fatto niente fino ad ora, ne riparleremo a maggio. Non guardo lontano, vivo alla giornata: per ora penso alla trasferta di sabato prossimo a Siracusa. Una cosa è certa da qui alla fine del campionato per noi saranno sei finali di Coppa del Mondo (alla fine della regular season mancano sette giornate ma la C.M.O. FIAMMA TORRESE deve osservare un turno di riposo, ndr). Non fatemi dire altro”.

Il capitano Dora Sollo vuole sottolineare un particolare: “Non parlo della gara, in quanto la nostra allenatrice è stata già esaustiva, volevo semplicemente sottolineare e ringraziare le ragazze di Palmi per la grandissima sportività dimostrata, volendo partecipare con noi al “balletto” finale. Questo è il senso dello sport, questa è l’essenza del volley e noi, in qualità di protagoniste del parquet, dobbiamo dare esempi positivi ai tantissimi ragazzini e ragazzine che ci guardano. Ringrazio il numeroso pubblico che ci sostiene ad ogni gara. FORZA FIAMMA“.

La chiosa finale è per Giovanni Longobardi, presidente del sodalizio di Torre Annunziata, come sempre schivo: “Non parlo della gara, anche perch√© nel dopo partita sono stravolto. Semplicemente voglio dire che sono orgoglioso di quanto stiamo facendo, soprattutto perch√© siamo riusciti ad avvicinare al volley femminile una platea di spettatori, di solito concentrata su altri sport. La nostra speranza è di portare sempre più persone al PalaSiani”.

Area Comunicazione C.M.O. Fiamma Torrese

Eugenio Manzo