Cittadella-Juve Stabia 0-2. Le vespe corsare in casa amaranto

La Juve Stabia scende in campo con poche novità contro il Cittadella, nell’incontro valido per la 5a di campionato di serie B. Tra i pali il solito ed esperto Calderoni come estrema difesa della compagine stabiese, mentre il modulo adottato è lo stesso della gara col Siena, unica modifica l’inserimento di Jidayi per Suciu.

Primo tempo con poche emozioni e tutte di stampo stabiese, è la Juve Stabia all’8′ a interrompere la monotonia della gara, grazie a Samuel Di Carmine che, servito dalla sinistra da Sowe, ci prova di testa, ma trova l’ottima risposta dell’estremo Di Gennaro. Al 24′ l’unica vera occasione del Cittadella è firmata da Donnarumma che, dalla zona sinistra del campo, tenta una parabola arcuata che finisce alta sulla porta di Calderoni. Tre minuti dopo, si assiste ad un contropiede fulmineo delle vespe, è Al√¨ Sowe a ripartire e servire Vitale sulla sinistra, triangolazione col giovane del Gambia, ma ad un passo dalla porta lo stesso Sowe spara alto, sprecando l’occasione del possibile vantaggio. Ma la rete è nell’aria, passano tre minuti, quando su una punizione dalla trequarti di Scozzarella, Vitale prolunga di testa per Lanzaro che, posizionato sul lato opposto, insacca il vantaggio gialloblu: 1-0 per la Juve Stabia. Le vespe hanno subito l’occasione per raddoppiare con Di Carmine, ma la palla è oltre la traversa. Il primo tempo finisce col Cittadella che prova a rimettersi in partita, ma Calderoni e la difesa si fanno trovare attenti.

La ripresa si apre con l’ingresso di Murolo, che subentra al posto dello sfortunato Contini, infortunatosi dopo uno scontro fortuito con Calderoni. Cittadella che riparte più propositivo, proponendosi spesso dalle parti di Calderoni, ma la difesa fa buona guardia. Al 12′ Sowe effettua un coast-to-coast, giungendo al limite dell’area avversaria, serve alla sinistra Zampano che spedisce al centro per Sowe, il gambiano insacca il 2-0 con la complicità di Di Gennaro. La squadra locale non si da’ certo per vinta, a testa bassa cerca di riacciuffare il pareggio, ma la difesa stabiese è in giornata e fa buona guardia. La Juve Stabia prova a calare il tris, ma è il palo alla sinistra di Di Gennaro ad opporsi alla bella conclusione di Vitale dai trenta metri. Gli amaranto non demordono, e con Perez provano ad accorciare le distanze, ma è un ottimo Calderoni a salvare il risultato, ripetendosi due minuti dopo su di un tiro di Coralli. Non c’è più tempo per rimontare, la sfera è deviata in corner mentre l’arbitro fischia la fine, che regala finalmente i tre punti alle vespe stabiesi.

Condividi