Città di Gragnano. Lo strano caso di Christian Liccardo: l’under sedotto e abbandonato

Dalla Juniores dell’Agropoli al Gragnano per fare la gavetta in Eccellenza. Tanti sogni, tante speranze e una brutale realtà. Stiamo parlando di Christian Liccardo, attaccante classe 2001, punta centrale con un gran fiuto per il gol. Il giovane gialloblù è arrivato tra le fila dei pastai dopo aver trascorso la prima parte di stagione nella Juniores dei delfini, dove ha collezionato 17 gol in 27 partite.

Scelto dal tecnico del Gragnano, Belmonte, il calciatore sembrava pronto all’esordio in prima squadra. Un esordio, però, che non è mai arrivato. Liccardo, infatti, dopo una prima convocazione per il campionato di Eccellenza non è stato più convocato. Aggregato, però, alla formazione Juniores, la giovane punta centrale si mette in mostra siglando gol con regolarità. Neanche una presenza in prima squadra, per il tecnico gragnanese Liccardo non è pronto all’esordio, eppure era stato proprio lui a considerarlo un buon profilo per dare una mano. Questa la spiegazione data al classe 2001, che ormai nell’età critica per riuscire a mettersi in mostra e andare a finire nei taccuini dei direttori sportivi per costruire la propria carriera.

Numeri importanti anche nella formazione giovanile del gragnano, con 6 gol in 10 presenze, ma non sembra ancora sufficiente per fare il salto, quello che gli permetterebbe di affrontare i grandi della categoria, da cui imparare e rubare piccoli segreti per migliorarsi. Intanto, il Gragnano fatica, fatica a fare punti, ma soprattutto a segnare, ma per Liccardo, non è tempo per esordire.

Condividi