Ciro Muro ritorna a insegnare tecnica alla scuola calcio del Centro Ester

Ciro Muro rientra nello staff tecnico del settore calcio del Centro Ester. Una stretta di mano con il direttore Salvio Russo è più che sufficiente per riallacciare un filo che le note vicende sanitarie avevano reciso.

“La stima e l’amicizia con Salvio Russo sono state sicuramente il primo motore che mi hanno riportato al Centro Ester, una scuola calcio interessante con la quale avevamo cominciato a progettare percorsi interessanti” spiega l’ex fantasista del Napoli di Maradona.

“Negli ultimi anni -sottolinea Salvio Russo- il fatto di non poter lavorare a pieno regime ci aveva fatto rimandare questo progetto che adesso riparte arricchito da una buona dose di entusiasmo”.

I ragazzi che frequentano la scuola calcio potranno così beneficiare delle lezioni di tecnica individuali di Ciro Muro e cogliere l’occasione di essere supervisionati da uno che di calcio davvero se ne intende.

Anche il diretto interessato non vede l’ora di scendere nuovamente in campo al servizio del Centro Ster: “Voglio ringraziare il presidente Pasquale Corvino e il direttore Salvio Russo per questa opportunità. Sicuramente la pandemia ci ha frenato. I ragazzi purtroppo hanno perso due anni, adesso è arrivato il momenti di riprendersi e di accelerare i tempi. La mia collaborazione sarà a livello tecnico insieme anche ad altri collaboratori”.

Il Centro Ester vuole diventare un punto di riferimento per il calcio napoletano, il grande carattere di Ciro Muro aiuterà la società del quartiere di Barra a centrare questo traguardo. L’obiettivo deve essere anche quello di scovare nuovi talenti, dopo Insigne è rimasto vacante il posto di campione fatto in casa.

“Io vengo dalla strada -conclude Ciro Muro- e qua ci sono i ragazzi della strada, possono crescere benissimo. Oggi il calcio è diventato di nuovo quello che vuole la gente: con i dribbling e la fantasia e qua possiamo sicuramente vincere benissimo”.