Champions League. Juventus umiliata dal Maccabi Haifa

Finisce 2-0 per il Maccabi Haifa la sfida in Israele valevole per la prima giornata di ritorno della fase a gironi della Champions League. Decide il match la doppietta di Atzili.

LA PARTITA

L’avvio è difficile per i bianconeri che dopo appena sette minuti si trovano sotto nel punteggio. Atzili trova lo spazio giusto in area di rigore e di testa supera Szczesny. La gara è subito in salita e nei minuti successivi sono i padroni di casa ad andare più vicini al raddoppio piuttosto che la Juve al pareggio. L’uomo più pericoloso è l’autore del gol dell’1-0 che in due situazioni, entrambe con il sinistro, spaventa Szczesny. Il portiere polacco sulla prima delle due conclusioni si rifugia in angolo con un bell’intervento, sulla seconda vede uscire il pallone soltanto per centimetri sulla girata volante del numero 7.

C’è spazio anche per la traversa di Chery su calcio di punizione. Sono le prove generali per il 2-0 che arriva al minuto 42 ancora con Atzili che, sempre con il mancino, supera Szczesny sul primo palo. La reazione della Juve si vede nel finale di prima frazione con il colpo di testa di Vlahovic che impegna seriamente Cohen.

La ripresa vede i bianconeri più presenti nella metà campo della squadra di Haifa e vicini ad accorciare le distanze con un colpo di testa di Rugani dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Ancora una volta è decisivo l’intervento dell’estremo difensore israeliano. Ci proveranno poi anche Vlahovic e Milik, ma in entrambe le circostanze sarà ancora Cohen a vincere il duello. La pressione della Juve continuerà a essere insistente, fino alla fine, ma il Maccabi difenderà con attenzione il doppio vantaggio e il punteggio non cambierà più fino al triplice fischio.

MACCABI HAIFA – JUVENTUS 2-0

Reti: Atzili 7′ pt, Atzili 42′ pt

Maccabi Haifa: Cohen; Sundgren, Batubinsika, Goldberg, Cornud (26′ st Menachem); Lavi, Mohamed (31′ st Tchibota), Chery; David (26′ st Abu Fani), Pierrot (31′ st Rukavytsya), Atzili (21′ st Seck). A disposizione: Fucs, Mashpati, Arad, Levi, Eliyahu, Gershon. Allenatore: Bakhar.

Juventus: Szczesny; Danilo (23′ st Kean), Bonucci, Rugani, Alex Sandro (29′ st Soulé); Cuadrado, Paredes (1′ st Locatelli), Rabiot, McKennie (1′ st Kostic); Di Maria (24′ pt Milik), Vlahovic. A disposizione: Perin, Pinsoglio, Bremer, Gatti, Miretti, Fagioli. Allenatore: Allegri.

Arbitro: Mateu Lahoz (ESP)

Ammoniti: 27′ pt Cornud (M), 45’+3′ McKennie (J), 35′ st Locatelli (J)

ph credit: Ansa.it