Cavese-Rieti 1-1. Termina in parità al Simonetta Lamberti

I neoacquisti Castagna e Ferrara non trovano spazio nelle preferenze di Modica dal primo minuto. Formazione incerottata per gli uomini di Modica, stante le assenze per infortuni, da annotare le 200 presenze del capitano storico Claudio De Rosa, schierato dal primo minuto come prima punta dell’attacco blufoncè. Primo squillo all’11 Palomeque dai 25 metri ma non trova la coordinazione di gran corsa e spedisce alto. Un minuto più tardi altra conclusione da lontano di Licata che non trova miglior sorte. La prima vera occasione da gol è di Konate che al primo affondo va vicino al vantaggio aggirando la difesa metelliana. Anche per il Rieti un minuto dopo Brumat sbaglia da due passi la volè dalla sinistra. Ammonito Manetta al ’24 per intervento irregolare sull’avversario perch√© superato dal pallone a causa di un falso rimbalzo del pallone sull’allentato terreno di gioco. Le abbondanti piogge della giornata minano la stabilità delle giocate difensive di entrambe le squadre. Si esauriscono i 3 minuti di recupero della prima frazione di gara, per un pareggio che sottolinea l’equilibrio tra le due squadre in campo. Al ’16 del secondo tempo il premio per il condottiero di un decennio degli aquilotti, Claudio De Rosa che capitalizza un rigore per atterramento di Palomeque in area di rigore. Risponde al ’68 Tommasone con un eurogol di destro, fattosi trovare pronto, defilato dagli undici metri in area di rigore metelliana. La gara si trascina stancamente verso il finale con qualche apprensione da parte metelliana sulle solite indecisioni sui calci piazzati e con un Rieti che deve ancora pienamente fare proprio il verbo di Eziolino Capuano, al quale stava facendo un regolo al 92, se non fosse stato per un intervento miracoloso di Silvestri sulla linea di porta. Pareggio giusto.

ANDREA LIGUORI

Condividi