Cavese-Casertana 1-2. I falchetti conquistano il derby, Pinna e Castaldo matano i metelliani, De Rosa non basta

Cade la Cavese, nell’ultima giornata del 2018, nel derby contro la Casertana. La squadra allenata dal tecnico Modica vede allontanarsi i play off dopo la sconfitta, seppur di misura, contro i falchetti.

I metelliani arrivavano alla sfida sulle ali dell’entusiasmo, forti di otto risultati utili consecutivi, interrotti solo due turni prima dal Catania. Diversamente, la Casertana arrivava al derby con troppi passi falsi, che evevano portato entrambe le squadre alla corte di stanza di appena un punto, con i metelliani pronti al sorpasso nell’ultimo posto della griglia play off.

Una gara non proprio edificante per i rossoblù, almeno all’avvio. La Cavese parte a testa bassa e dopo appena cinque minuti, Palomeque sfugge a Meola e solo un accidentale incespicamento in area di rigore scongiura il peggio per gli ospiti. La Casertana sembra messa alle corde, ma riesce a reagire producendo una conclusione con Vaccam che viene deviata in angolo. Dal corner che segue, la partita si sblocca in favore dei falchetti grazie ad una rete di Pinna, direttamente dalla bandierina, con un tiro a rientrare. A valanga la squadra del duo Di Costanzo-Esposito, prima della mezz’ora trova il raddoppio con Castaldo, su assist Padovan. Un assolo rossoblù, con la Cavese che sembra non pervenuta dopo aver subito la prima rete e che rischia di subire anche la terza alla mezz’ora, ancora con Castaldo, ma Vono si salva con una gran parata. Prima del riposo, i metelliani restano anche in dieci per l’espulsione di Favasulli.

Nella ripresa Modica prova a dare la scossa alla sua squadra, manda in campo Inzoudine e Tumbarello al posto di Palomeque e Bettini. La Casertana, invece, difende bene ergendo una diga difensiva a centrocampo, senza concedere spazi agli avversari. I rossoblù, non sdegnano la fase offensiva grazie a delle ripartenze veloci, ma poco fruttifere. Una gara in piena gestione dei casertani che, forti anche della superiorità numerica, riescono a ragionare diversamente alla squadra metelliana che prova con la forza della disperazione a riaprire il match. Il cronometro scorre via velocemente, ma il risultato non cambia se non in pieno recupero, quando De Rosa approfitta di una disattenzione difensiva per trovare il diagonale giusto, andando in rete. Il tempo però non basta, la partita finisce così, con la vittoria della Casertana, ai danni della Cavese.

foto: Mario Ferrantino Cosenza
Condividi