Catania-Paganese 1-1. Fusan prova l’inviolabilità. Claiton aggancia Guadagni nel finale

Primo squillo per la Paganese, che all’esordio della nuova stagione di Serie C esce indenne dal Massimino di Catania. Guadagni apre le marcature al 15′ con un calcio di rigore procurato da Isufaj, ma all’87’ arriva il pareggio a firma di Claiton sugli sviluppi di un corner.

Alessandro Erra si presenta in Sicilia con il 3-5-2. In porta Fasan, con Sbampato, Schiavino e Cigagna a comporre il tridente difensivo. Carotenuto e Squillace sugli esperni, Buonavolontà in cabina di regia supportato da Onescu e Gaeta. Davanti Isufaj a sostegno di Guadagni vertice offensivo.

I padroni di casa scendono in campo con una formazione speculare. A difendere la porta Santurro, mentre Silvestri, Claiton e Zanchi in retroguardia. Sulle fasce Calapai e Biondi, con Dall’Oglio, Rosaia e Izco a completare la linea mediana. Davanti Sarao e Reginaldo.

IL MATCH – Un campo pesante a Catania, che mette in difficoltà sia i padroni di casa che gli avversari. Pallino del gioco tra i piedi degli elefantini locali che non riescono, però, ad impensierire Fusan. Due le proiezioni offensive, che portano ad un nulla di fatto. L’inerzia del match cambia subito, quando al 14′ il direttore di gara fischia un calcio di rigore in favore degli azzurrostellati. Amnesia difensiva dei rossoazzurri con Isufaj che si mette subito in mostra. Atterrato in area si procura il penalty. Al dischetto ci pensa Guadagni, alla prima marcatura in campionato, che trasforma e porta i suoi in vantaggio. Paganese, ora, che può cullarsi sul vantaggio, a scapito di un Catania che deve accelerare per riprendere il risultato. Occasioni importanti con Sarao, Il primo cambio arriva al 20′, quando Gaeta èer infortunio è costretto a lasciare il posto a Bramati. Il centrocampista, poco dopo, prova con un tiro a trovare il raddoppio, ma Santurro para senza affanni. Catania in pressing, che non scardina la difesa dei campani.

Nel secondo tempo non cambia il piglio degli uomini di Raffaele, che pressano alto alla ricerca dell’errore avversario che possa portare al pareggio. Girandola di sostituzioni tra le fila dei padroni di casa e al 76′ arriva una clamorosa occasione per il Catania, con Dall’Oglio che prova a beffare Fusan. L’estremo difensore si supera e lascia inviolata la porta paganese. Un pressing che non premia la formazione sicula, almeno fino all’87’, quando Claiton riesce a insaccare alle spalle di Fusan sugli sviluppi di un corner tirato da Vicente. Nei restanti minuti, il match scivola via senza particolari pretese. Al 94′ arriva il triplice fischio con il primo punto per gli azzurrostellati.

TABELLINO

CATANIA-PAGANESE 1-1 (0-1 parziale)

CATANIA (3-5-2): Santurro; Silvestri, Claiton, Zanchi (78′ Albertini); Calapai, Dall’Oglio, Rosaia (67′ Vicente), Izco (45′ Manneh), Biondi (78′ Pecorino); Sarao, Reginaldo (63′ Gatto).
A disp. di Raffaele: Martinez, Della Valle, Albertini, Panebianco, Noce, Welbeck, Arena

PAGANESE (3-5-2): Fasan; Sbampato, Schiavino, Cigagna; Carotenuto, Onescu, Bonavolontà, Gaeta (22′ Bramati), Squillace; Isufaj (80′ Perri), Guadagni (89′ Costagliola).
A disp. di Erra: Bovenzi, Esposito, Di Palma, Perazzolo

ARBITRODaniele Perenzoni di Rovereto
Assistenti: Antonio Severino (Campobasso) e Marco Carrelli (Campobasso)
Quarto uomo: Antonino Costanza (Agrigento)

MARCATORI: Guadagni 15′ (P), 87′ Claiton (C)

AMMONITI: Calapai, Zanchi, Schiavino, Onescu

ESPULSI: /

RECUPERI: 2′ pt, 4′ st

NOTE: Un minuto di silenzio prima dell’inizio per la scomparsa di Daniele De Santis, Angoli: 12-0

Condividi