Casoria. Mister Vincenzo La Manna: Giocheremo a viso aperto con tutti

In esclusiva per SportCampania, abbiamo scambiato qualche battuta con Vincenzo La Manna, mister del Casoria, ai nastri di partenza del prossimo campionato di Promozione.

Ex calciatore, difensore ruvido con tanti anni vissuti sui campi della vecchia C1 e C2, in quel di Nola, il tecnico viola è particolarmente amato nella città dei santi, per la sua genuinità e per la sua esperienza, armi che hanno contribuito al salto di categoria, nella passata stagione.

Il sodalizio caro a patron Palmentieri dopo aver riportato il calcio in una città, lasciata orfana del ‚Äòpallone’ e dei gradoni per oltre due decenni, ha saputo riaccendere un entusiasmo per i colori viola, come testimoniato dagli spalti di un San Mauro sempre pieno, e dai festeggiamenti dopo la vittoria dei play-off di Prima Categoria.

Sensazioni ed emozioni in vista dell’esordio in campionato?
Sono orgoglioso ed emozionato per quello che sto vivendo; sento la stima di tutti coloro, società. Staff tecnico, giocatori e soprattutto tifosi, che con me stanno contribuendo a fare qualcosa di importante.

A poche ore dall’esordio contro il Vitula, come vede i suoi calciatori?
I ragazzi stanno lavorando duramente e con intensità, per regalare nuove emozioni ai tifosi, in questa nuova stagione. C’è la giusta tensione, e tutti, quelli della passata annata, i nuovi innesti, gli under, sono pronti e carichi per questo inizio di campionato.

Quali gli obiettivi stagionali per una squadra che rappresenta una piazza importante ed affamata di calcio, ma pur sempre una matricola?
Nonostante siamo esordienti in questo campionato, la voglia di vincere contro qualsiasi avversario non manca. Posso garantire ai tifosi che affronteremo a viso aperto le partite, indipendentemente dall’avversario, e che la maglia viola sarà sudata su ogni campo e nel nostro catino.

Quali le compagini più accreditate per la vittoria del girone, e quale la griglia del raggruppamento?
Il girone A con compagini sannite, partenopee e casertane è particolarmente duro e stimolante, di sicuro molto competitivo. Tutte le squadre hanno allestito rose importanti, ma se devo fare due nomi, dico Cicciano e Comprensorio Alba Nuova.

Gianfranco Collaro

Condividi