Casoria Calcio. Il fresco confermato Spoleto: “Mi ispiro a Maldini” La prossima sarà una stagione decisiva per me”

Nato tra le giovanili di Campania Soccer, Luigi Spoleto è un under classe 2000, dotato di un sinistro educato,di buona tecnica e con qualche gol nelle corde.

Dopo le stagioni trascorse con le casacche dei Mini Allievi del Monteruscello e dell’Ercolanese nel campionato nazionale juniores, il giovane terzino ,che può interpretare anche diversi ruoli come quello della mezz’ala o anche di ala sinistra, nel dicembre 2017 è passato in Eccellenza, al Casoria Calcio, in quanto seguito e fortemente voluto dall’ex osservatore e ora d.s. Giovanni Liguori al quale Spoleto è riconoscente: “Conosco molto bene il direttore Liguori, che quasi due anni fa credette subito in me. Spero di ricambiare la sua fiducia nel migliore dei modi.”

Da quel dicembre sono passati poco più di due anni, è passato, finalmente, anche il grave infortunio alla caviglia che: “Di certo non è stato il primo e anzi, mi ha reso più forte di prima.” e sono arrivati due rinnovi con i viola del presidente Palmentieri, di cui l’ultimo, quello freschissimo ,arrivato nella mattinata di oggi.

E proprio sul rinnovo annunciato dallo stesso Casoria Calcio ,il terzino si è confidato alla nostra redazione: “Ormai sono quasi due anni che sto qui e subito mi sono trovato bene: con i tifosi,con i miei compagni di squadra e con la società.” -e non finisce qui- “L’anno scorso ho cominciato bene il campionato con sette,otto presenze ma per colpa di quell’episodio ho dovuto fermarmi. Da inizio agosto però inizierà un’altra storia, sarà una stagione importante e decisiva per me.”

Il Casoria del nuovo mister De Michele l’anno prossimo lotterà per le posizioni alte della classifica e dopo aver dato fastidio alle varie Frattese, Afragolese nella passata stagione, quest’anno Spoleto è convinto di poter ambire a qualcosa in più: “Il nuovo mister non lo conosco, me ne parlano molto bene però. Abbiamo una rosa molto competitiva, non abbiamo nulla da temere a nessuno e anzi, possiamo giocarcela benissimamente con tutte. Voglio fare bene qui e se un giorno dovessi andarmene voglio essere sicuro di aver lasciato un buon ricordo a tutto l’ambiente.”

Alla domanda in chi si rivede per caratteristiche tecniche-tattiche, il giovane difensore ha detto di non essere entusiasmato da nessun giocatore in particolare della nostra Serie A, almeno di questi ultimi anni: “Uno in verità ci sarebbe ed è Paolo Maldini.Come lui gioco a sinistra e sono mancino.”

Per finire, la fresca riconferma viola ha parlato di obiettivi: “In questo calcio nessuno mi ha mai regalato nulla; sono dell’idea che nella vita la fame fa la differenza. Gli obiettivi ovviamente rispondono alla crescita e al raggiungimento di categorie superiori, da cui ho ricevuto in questo mercato varie richieste, fra tutte ci è stato il neo promosso San Tommaso, ma ho deciso di rifiutare perchè,come detto,a Casoria mi trovo veramente da Dio ,oltre ad essere grato al direttore per aver creduto in me.”