Casoria-Albanova 5-1. Pokerissimo viola per blindare la seconda piazza

Il Casoria batte anche il Real Albanova (con un 5-1 che è forse troppo severo per gli ospiti) e brinda alla matematica certezza del secondo posto con una giornata di anticipo sulla chiusura del campionato. Non solo: i viola allungano a +13 sulla quinta posizione e quindi è come se oggi avessero vinto la semifinale play-off, che non si disputerà per la regola dei 10 punti di distacco. Il destino restituisce, a distanza di una anno, quello che avevo tolto alla fine della scorsa stagione, quando il Casoria, dopo una lunga rincorsa, arrivò quinto ma fu condannato a non giocare la semifinale play-off con la Sangiovannese proprio per effetto della stessa regola. In finale il Casoria affronterà una tra Acerrana e Ponticelli. A meno che… da Qualiano non dovesse arrivare una notizia clamorosa che addirittura consentirebbe ai viola, in caso di contestuale sconfitta del Bacoli e successo degli uomini di La Manna a Casalnuovo, di andare allo spareggio per il primato. Ipotesi remota, ma…

L’ultima gara casalinga regala altri due pretesti per festeggiare. Prima le 50 presenze di Capogrosso in maglia viola (con tanto di targa celebrativa consegnata al giocatore dalla Società) e poi il traguardo dei 30 gol stagionali siglati dal bomber Ciro Auricchio. Insomma, una festa totale, come festa è stata negli spogliatoi nel dopo-gara, eccezionalmente “aperti” ad una incursione degli ultrà che hanno ballato e cantato con i giocatori.

La cronaca – Mister La Manna recupera tutti gli uomini, Maione e Di Tuccio partono dalla panchina, in campo Anastasio tra i pali, esterni bassi Lucignano e Capogrosso premiato con una targa per le sue 50 presenze con la casacca viola, coppia centrale formata da De Rosa e Amoroso, in mediana Manfregola e Rivitti, sulle corsie laterali Ruffo e Simonetti, in attacco Guerra ed Auricchio.

Il Casoria parte subito forte ma non trova il gol. Dopo pochi minuti, su azione d’angolo, è Capogrosso di testa a sfiorare il vantaggio, il suo colpo di testa è salvato sulla linea da Russo. Al decimo, invenzione di Rivitti che trova Auricchio in area, il capitano si gira e tira, la conclusione lambisce il palo e termina a lato. Al 12′ è Simonetti da buona posizione, a girare alto sopra la traversa. Il gol è nell’aria, puntuale arriva al 15’minuto, lancio di Amoroso, Auricchio vince un contrasto e trafigge Falconetti.

Al 20′ minuto azione corale viola, Ruffo dalla destra lascia partire un cross, Simonetti si vede negare la rete da un prodigioso intervento del portiere ospite. Sul finire di frazione, i casalesi si fanno pericolosi, Anastasio è superlativo su Caterino prima e su Natale dopo. Il pericolo scampato risveglia i padroni di casa, Ruffo servito da Amoroso, si inventa una giocata personale, regalando al Casoria la rete del 2-0, risultato con cui le due compagini vanno negli spogliatoi.

La ripresa si apre con il Casoria che controlla la gara, al 56′ Auricchio impegna Falconetti che si rifugia in angolo. Al 63′ minuto, Di Tuccio riassapora il manto erboso di casa, accolto da un caloroso applauso dei coraggiosi tifosi viola che hanno sfidato Giove Pluvio. Al 70′ minuto, Guerra si invola sulla sinistra, entra in area e lascia partire una precisa conclusione che vale il 3-0. Dopo il lungo stop, torna in campo anche Maione che subentra a Lucignano. All’83’ minuto, Di Tuccio trova Auricchio, il capitano non sbaglia e cala il poker, trentesima rete per il bomber viola, che festeggia il record personale con una maglia celebrativa. Il Casoria non si ferma, gioia personale anche per Simonetti, sul triplice fischio giunge la rete della bandiera ospite, a segno De Novellis.

Casoria – Real Albanova 5-1

CASORIA

Anastasio, Capogrosso, Lucignano (74′ Maione), Rivitti, Amoroso, De Rosa, Simonetti, Manfregola (64′ Di Tuccio), Auricchio, Ruffo, Guerra. All. La Manna

ARZANO CITY

Falconetti, Diana, De Martino, Formisano, Postiglione, De Novellis, Russo, Capoluongo, Caterino, natale, Biffaro. All. Cavaliere

Marcatori: Auricchio (2), Ruffo, Guerra e Simonetti (Casoria),Caterino (R)

A cura dell’Area Comunicazione della AC CASORIA 1979