Casertana. Il Ds Matrone: D’Angelo? Non si tocca

Il direttore sportivo della Casertana, Aniello Martone, nel corso della trasmissione Fattore C, in onda su TWM Radio, ogni marted√¨, ha fatto un bilancio sulla prima parte di stagione dei Falchetti: Fino a due settimane fa i bilanci non erano molto positivi per quel che riguarda i risultati sportivi, eravamo penalizzati da situazioni extracalcio che ci avevano fatto soffrire un pò, ma le ultime due partite, con Catanzaro e Catania, sono state la ciliegina sulla torta per passare delle serene feste e darci il modo di concentrarci di più sul mercato e sul futuro: i nostri 21 punti ci danno modo di guardare avanti con migliori auspici. Il nostro obiettivo era quello di entrare tra le prime 10 squadre del girone, e credo che facendo un buon mercato di riparazione e qualche aggiustamento questo sia possibile”.

Sul mercato: La squadra è giovane perchè il è presidente voleva un progetto di giovani, ma interverremo con un terzino sinistro, un trequartista e un attaccante. Ci saranno poi due o tre uscite, con un occhio al bilancio, ma non stravolgeremo la squadra. Chiaro che il 70/80% dei rinforzi arriveranno a breve, non vogliamo trovarci troppo a ridosso della ripresa del campionato, per l’attaccante è invece un discorso diverso: sarà forse necessario attendere la fine del mercato, ma di sicuro noi faremo del nostro meglio per trovare il giusto profilo”.

Sul tecnico Luca D’Angelo: Lo avevamo scelto già ad aprile dello scorso anno, poi per motivi personali non ha potuto accettare. Dopo avevamo contattato anche Colucci, è arrivato Scazzola ma al triste momento del suo esonero abbiamo optato per il tecnico che è stato il nostro primo amore. E come si dice, il primo amore non si scorda mai, io sono molto felice di questa scelta. E per quel che mi riguarda, fin tanto che sarà io il direttore, D’Angelo non si muoverà da Caserta”.

 

Nunzio Marrazzo

Condividi