Casertana. Depositato il ricorso al Collegio di Garanzia del CONI

La Casertana vuole tenersi stretta la Serie C. Il club rossoblù non ha alcuna voglia di lasciare il calcio professionistico e farà di tutto per preservare la categoria. Dopo i pareri negativi ricevuti da Covisoc e Consiglio Federale, come già preannunciato diversi giorni fa, la società del presidente Giuseppe D’Agostino ha depositato attraverso l’avvocato Mattia Grassani il ricorso presso il Collegio di Garanzia del CONI. Al contempo, la società campana ha indetto una conferenza stampa per mercoledì, 21 luglio alle ore 18:00. A parlare sarà proprio il presidente Giuseppe D’Agostino, il quale farà il punto della situazione. La conferenza si terrà presso la sede sociale del club.

La Casertana si trova in questa situazione dopo non essere riuscita a depositare tutta la documentazione necessaria per l’iscrizione al campionato di Serie C entro i tempi stabiliti. La parte mancante era la fideiussione di 350 mila euro. Pratica che il presidente D’Agostino, seppur in ritardo rispetto ai tempi imposti dalla Lega Pro, ha consegnato attraverso assegni circolari. La Casertana, dopo i no di Covisoc e Consiglio Federale, proverà a strappare in extremis l’ammissione al campionato. L’ultimo ricorso presentato dalla società campana è stato respinto per il mancato rispetto dei criteri legali, economico-finanziari e infrastrutturali. 

Nunzio Marrazzo