Casertana-Aprilia 3-4. Match emozionante al Pinto, vittoria pirotecnica per la squadra di Mariotti

È un match ricco di emozioni quello andato in scena allo stadio Alberto Pinto tra la Casertana di Luigi Panarelli e l’Aprilia di Marco Mariotti. La sfida, valevole per la 16esima giornata di Serie D, si è chiusa con una vittoria pirotecnica della formazione laziale. La squadra ospite ha espugnato il Pinto con il punteggio di 4-3.

ALL’APRILIA NON BASTA LA RETE DI CAPUANO. LA CASERTANA RIBALTA IL MATCH CON PREPOTENZA

Il match si mette subito in salita per la Casertana di mister Luigi Panarelli. Dopo soli cinque minuti, i rossoblù vanno sotto nel punteggio. L’Aprilia si porta avanti sbloccando la gara grazie alla rete messa a segno da Capuano. Il gol dello svantaggio funge da sveglia alla formazione padrona di casa. La squadra campana macina gioco, innescando diverse chance da gol. In tutte le occasioni l’Aprilia non si fa trovare impreparata, sopratutto grazie agli interventi provvidenziali di Siani. Dopo essersi portati ad un passo dal gol con il neo entrato Liurni, la Casertana trova la tanto agapanti rete del pari dopo la mezz’ora. I rossoblù pareggiano i conti con Manzo. Galvanizzata dal momento, subito dopo i rossoblù sfiorano il gol del 2–1 colpendo un palo con uno stacco di testa a firma di Ferrari. Col passare dei minuti, la formazione di casa diventa sempre più padrone del terreno di gioco. Infatti, prima del duplice fischio, la compagine allenata da Luigi Panarelli ribalta le sorti della gara siglando la rete del vantaggio su calcio di rigore. A punire l’Aprilia dagli undici metri ci pensa Bollino. I rossoblù non si fermano e, dopo la parata sontuosa di Romano su Innocenti, calano il tris con Ferrari. Il bomber dei campani  va in gol nei minuti di recupero, portando i suoi a riposo con il doppio vantaggio.

RIPRESA PIROTECNICA, L’APRILA VINCE CON UNA RIMONTA SONTUOSA. INSPIEGABILE BLACKOUT DELLA CASERTANA

Anche la ripresa mantiene fede alle aspettative. Il secondo tempo, così come la prima frazione, si mostra ricco di emozioni. Il blackout della Casertana risveglia in modo veemente la squadra ospite. Infatti, dopo 21 minuti di gioco, l’Aprilia rimette nuovamente in discussione le sorti del match accorciando le distanze con la rete di Bordi. La squadra ospite continua a tenere fermo il piede sull’acceleratore, mettendo in grande affanno la Casertana col passare dei minuti. Poco dopo il gol di Bordi, la formazione guidata da Marco Mariotti sfiora il gol del 3-3 con una deviazione sottomisura di Gjuci. Pari che l’Aprilia agguanta al 72esimo proprio con la rete siglata da Gjuci. Due minuti più tardi, la squadra laziale torva il gol del vantaggio su calcio di rigore trasformato da Murgia. Toccata nell’orgoglio, la Casertana di mister Luigi Panarelli si getta alla ricerca forsennata del pari creando diverse occasioni da gol. Rete del 4-4 che la Casertana, nonostante i diversi tentativi, non trova.

TABELLINO

CASERTANA-APRILIA 3-4 ( 3-1 pt)

CASERTANA: Romano, Sabatino, Ferrari, Bollino (71’ Vacca), Atteo (75’ Guida), Cugnata, Casoli, Rainone, Manzo, Paglino (57’ Galletta), Favetta (26’ Liurni).

A disposizione: Prisco, Galletta, Sena, Ferraiuolo, Vacca, Tringali, Liurni, Valtulini, Guida. Allenatore: Luigi Panarelli.

APRILIA: Siani, Bordi, Zanchetta, Gjuci, Murgia, Battisti (59’ Riccucci), Grossi, Capuano (59’ Pezone), Innocenti, Corelli, Corelli, Pedone (59’ Marinelli).

A disposizione: Silvestrini, Seccafien, Bernardini, Pezone, Travaglini, Ricucci, Marinelli, Guarino. Allenatore: Marco Mariotti.

DIRETTORE DI GARA: Benito Saccà di Messina

ASSISTENTI: Maurizio Polidori di Perugia – Federico Giovanardi di Terni

ESPULSIONI:

AMMONITI: Battisti (58’), Manzo (64’)

MARCATORI: Capuano (5’), Manzo (34’), Bollino (40’), Ferrari (47’), Bordi (66’), Gjuci (72’), Murgia (74’)

RECUPERO: 2’ (pt), 5’ (st)